Effetti sui denti della radioterapia per i tumori della testa e del collo

Notizia |
Fact checked
Effetti sui denti della radioterapia per i tumori della testa e del collo

La radioterapia è un trattamento fondamentale nella gestione dei tumori della testa e del collo, ma può provocare effetti indesiderati sui tessuti raggiunti dalle radiazioni mirate sulla neoplasia. Una revisione della letteratura ha approfondito, in particolare, gli effetti della radioterapia sui denti.   

Potrebbe interessarti anche…

Ci sono stati importanti progressi nella radioterapia per i tumori della testa e del collo, che hanno permesso di aumentare la sua efficacia e di ridurre i suoi effetti indesiderati. Sistemi informatizzati permettono di raggiungere una grande precisione nell’indirizzare e nel concentrare le radiazioni verso la lesione neoplastica, minimizzando il coinvolgimento degli organi e dei tessuti circostanti. D’altra parte, la localizzazione dei tumori testa-collo non permette sempre di evitare ripercussioni negative della radioterapia. Montenegro Fonseca e colleghi hanno eseguito una revisione sistematica della letteratura sullo specifico argomento dei danni che le radiazioni somministrate per la cura dei tumori della testa e del collo, possono provocare alla parte dei denti dove c’è il passaggio dalla dentina allo smalto. Tale zona è di fondamentale importanza per la salute dei denti e le alterazioni a suo carico sono all’origine della comparsa di carie e di un danno a carico dello smalto, denominato delaminazione. La ricerca degli articoli è stata fatta in tutti i maggiori archivi accessibili in rete e, oltre a quelli riguardanti studi clinici, sono state raccolti anche quelli su ricerche di laboratorio che hanno studiato i meccanismi del danno. Dei 154 studi individuati, 8 hanno rispettato i criteri di selezione prestabiliti e, di questi, 5 avevano prodotto evidenze di alta qualità e 3 di qualità moderata o bassa. In 2 ricerche non si era osservata alcuna alterazione della giunzione fra smalto e dentina, dopo cicli di radioterapia per tumori della testa e del collo. Al contrario, 6 studi hanno evidenziato vari tipi di alterazioni a carico delle componenti organica e non organica della giunzione fra smalto e dentina. La distinzione fra componenti organiche e inorganiche si riferisce al fatto che, in quell’area, ci sono molecole inorganiche, come i fosfati di calcio, ed altre organiche, come specifiche proteine.                   

Nelle conclusioni, gli autori hanno sottolineato che la maggior parte degli studi eseguiti in questo campo hanno dimostrato che la radioterapia può danneggiare la giunzione fra smalto e dentina. Tale alterazione va considerata nella gestione complessiva del malato. 

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.