Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Dopo la diagnosi di cancro del polmone e del colon-retto i pazienti fumatori smettono di fumare?

Notizia|timepubblicato il
Dopo la diagnosi di cancro del polmone e del colon-retto i pazienti fumatori smettono di fumare?

In uno studio condotto da un gruppo di ricercatori statunitensi su alcuni pazienti oncologici, pubblicato sulla rivista "Cancer" (Cancro), a distanza di cinque mesi dalla diagnosi di cancro, il 14,2% dei malati fumatori con cancro ai polmoni e il 9% di quelli con cancro del colon-retto non avevano smesso di fumare.

Potrebbe interessarti anche…

Lo studio è stato condotto su 2.456 pazienti con tumore al polmone e 3.063 pazienti con tumore del colon-retto. Al momento della diagnosi di tumore e a distanza di cinque mesi, tutti i partecipanti sono stati invitati a rispondere a un questionario sul proprio stile di vita e sul numero di sigarette eventualmente fumate. Nei pazienti che hanno continuato a fumare dopo la diagnosi di tumore, gli autori hanno esaminato i fattori associati al mantenimento di questa abitudine.

Dall'analisi dei risultati è emerso che, al momento della diagnosi di tumore, il 38,7% dei pazienti con cancro ai polmoni e il 13,7% di quelli con tumore del colon-retto erano fumatori. A distanza di cinque mesi dalla diagnosi di tumore, fumava il 14,2% dei pazienti con cancro ai polmoni e il 9% di quelli con cancro del colon-retto. Nei pazienti con tumore al polmone, i fattori che erano associati al mantenimento dell'abitudine di fumare sigarette erano: avere un'assicurazione medica, non essere stati sottoposti a chemioterapia, non essere stati operati, avere un basso indice di massa corporea (un indicatore di obesità  e di sovrappeso), essere affetti da una malattia cardiovascolare, avere un basso sostengo emotivo, fumare molte sigarette in un giorno. Nei pazienti con tumore del colon-retto, i fattori che erano associati al mantenimento dell'abitudine di fumare sigarette erano: sesso maschile, avere un elevato grado di istruzione, non essere assicurati, non essere stati operati, fumare molte sigarette in un giorno.

Gli autori hanno concluso che, in questa casistica, dopo la diagnosi di tumore, un numero significativo di pazienti fumatori con cancro ai polmoni e del colon-retto ha continuato a fumare. Studi futuri serviranno per confermare o meno questa conclusione.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte: A Snapshot of Smokers After Lung and Colorectal Cancer Diagnosis; Cancer 2012, Jan 23