MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Dal cancro si guarisce sempre di più

Notizia

PUBBLICATO

Dal cancro si guarisce sempre di più

Durante un Convegno tenutosi presso il Senato sono stati presentati dati che dimostrano come sempre più persone guariscano dal cancro.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Volendo sintetizzare in una serie di dati l’andamento del cancro in Italia si può dire che ogni anno si individuano 363.000 casi della malattia, quindi circa 1000 al giorno. I decessi per tumore sono 177.000 all’anno, che corrispondono al 30% di tutti i decessi. Questo fa del tumore la seconda causa di decesso in Italia. Ma il dato più positivo, che premia tutti coloro che combattono la malattia, è che la sopravvivenza globale a 5 anni è aumentata del 18%. Infatti nel periodo 1990-1992 circa 4 persone su 10 sopravvivevano alla malattia, mentre in quello 2005-2007 sono state 6 su 10.

Quello del colon e del retto è il tumore più frequente, con 51.900 casi individuati ogni anno, seguito da quello della mammella con 48.200. Come causa di decesso, il cancro del colon-retto è invece secondo in graduatoria, mentre il primo è quello del polmone. Analizzando in maggiore dettaglio l’andamento della sopravvivenza nei periodi 1990-1992 e 2005-2007, si evidenzia che, nelle donne, essa è aumentata del 10%, dal 53% al 63%, mentre negli uomini è migliorata del 18%: dal 39% al 57%. Inoltre, riferendo l’evoluzione della sopravvivenza al tipo di tumore nel maschio, si rileva che il dato migliore riguarda il cancro della prostata, nel quale si è registrato un aumento della sopravvivenza del 29%. Gli altri due tumori per i quali tale variabile è migliorata sensibilmente sono stati quello del colon e del retto e il melanoma: +14%. Nella donna, invece, il cancro del colon e del retto è quello nel quale si è rilevato un maggiore aumento della sopravvivenza: +12%.

Confrontando la sopravvivenza ai tumori, registrata nel periodo 2000-2007 in Italia, con quella rilevata in Europa, si osserva che il dato italiano è quasi sempre uguale o migliore di quello europeo. I tumori per i quali la sopravvivenza in Italia è sensibilmente maggiore di quella media europea sono quelli del rene, della mammella, del fegato, dello stomaco e del colon e del retto.

Secondo gli esperti, a determinare i miglioramenti ottenuti nella sopravvivenza sono stati la riduzione del fumo nel sesso maschile, i programmi di screening in ambedue i sessi, i miglioramenti nella diagnosi e i progressi di tutti i tipi di cura, da quella con i farmaci alla chirurgia e alla radioterapia. Proprio perché fra gli strumenti più efficaci per combattere il cancro c’è lo screening per la diagnosi precoce, è indispensabile che nel Centro Italia e nel Sud e nelle Isole tali verifiche raggiungano la diffusione, superiore al 90%, che hanno già raggiunto nel Nord Italia.

Tommaso Sacco

Fonte: AIOM