Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Cancro del colon e del retto: il malato ha il diritto di cercare la cura migliore

Notizia |time pubblicato il
Cancro del colon e del retto: il malato ha il diritto di cercare la cura migliore

Cercare la cura migliore presso il Centro meglio attrezzato. È questo il messaggio lanciato da Alberto Zaniboni, Direttore del Dipartimento di Oncologia della Fondazione Poliambulanza di Brescia in questo brano di intervista.

Potrebbe interessarti anche…

Alberto Zaniboni Direttore del Dipartimento di Oncologia della Fondazione Poliambulanza di Brescia,  in quest’ultimo brano di intervista proposto dal sito della Fondazione Cesare Serono, lancia un messaggio forte e chiaro:  ogni persona con un cancro del colon-retto ha il diritto di rivolgersi al Centro che è più attrezzato e che ha più esperienza nella gestione della malattia dalla quale è affetta. A meno che non ci siano impedimenti insormontabili, è sempre meglio rivolgersi a Centri e a specialisti ad alto livello di specializzazione, che possano garantire l’applicazione di tutte le tecniche più avanzate di di diagnosi e di cura. Purtroppo l’assistenza di eccellenza in campo oncologico non è distribuita omogeneamente su tutto il territorio nazionale, questo comporta la “migrazione” dei malati da alcune zone d’Italia ad altre. Qualcuno stigmatizza questo fenomeno, ma, come afferma Alberto Zaniboni, è giusto che si ambisca a essere curati nel Centro migliore. Non è corretto, inoltre, rivolgersi all’Ospedale X perché lì un parente o un conoscente “si sono trovati tanto bene…”, in quanto ogni caso di cancro è diverso dall’altro e non è detto che quello che è stato fatto per un malato vada bene per un altro. Per questo l’intervistato spiega che, una volta che il primo oncologo al quale ci si è rivolti ha formulato la sua proposta di cura, può essere opportuno chiedere a un altro Centro, per poi scegliere la soluzione più convincente. L’importante è raccogliere i diversi pareri prima di avviare il percorso di cura, perché, una volta iniziato, sarebbe difficile, se non impossibile, modificare “in corsa” gli approcci.

Quindi anche Alberto Zaniboni,  in questa intervista, raccomanda di porre la massima attenzione alla scelta del Centro, come ha fatto un altro oncologo esperto, Carmelo Pozzo, Professore di oncologia del Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma, in un’intervista precedente. D’altra parte, scelte di questo tipo non vanno fatte a cuor leggero perché dal cancro del colon-retto oggi si può guarire, se esso viene gestito al meglio.

Tommaso Sacco
Video: Marco Marcotulli