Un’applicazione per le persone con tumore testa-collo

Notizia |
Scritto da:
Fondazione Serono
Un’applicazione per le persone con tumore testa-collo

Negli Stati Uniti è stata sviluppata, e sottoposta a una valutazione preliminare, un’applicazione per dispositivi mobili dedicata alle persone curate per tumore della testa e del collo. I risultati sono stati positivi e l’esperienza verrà ampliata a un’utenza più ampia.

Potrebbe interessarti anche…

Chi è affetto da tumore della testa e del collo si trova a dover gestire sia i sintomi della malattia, che gli effetti indesiderati delle cure e tutto ciò ha un impatto negativo sulla sua qualità di vita. Le applicazioni per dispositivi mobili sviluppate specificatamente per le persone affette da neoplasie facilitano la comunicazione tra i malati e i medici di riferimento e anche la registrazione dell’andamento dei sintomi. Ciò migliora la gestione clinica e gli esiti della malattia. Teckie e colleghi hanno sottoposto a una prima valutazione l’applicazione denominata LogPAL, che può essere installata su uno dei telefoni mobili più diffusi ed è stata progettata specificatamente per registrare e gestire i sintomi che si presentano dopo i cicli di cura ai quali vengono sottoposti i malati di tumore testa-collo. In due Centri facenti capo a una singola Istituzione sono stati arruolati soggetti che avevano completato il trattamento per tumore della testa e del collo nei precedenti 24 mesi. Una volta inclusi nello studio, hanno partecipato a una breve indagine mirata a registrare le loro caratteristiche demografiche e sociali, per poi installare l’applicazione nel loro telefono mobile. Ai partecipanti allo studio è stato chiesto di compilare, mediante l’applicazione, un questionario ogni due settimane, per 2 mesi. Il questionario era basato su schede standardizzate per la raccolta dei sintomi e degli effetti indesiderati delle cure. I criteri primari per valutare la fattibilità dell’utilizzo dell’applicazione comprendevano il suo mantenimento nel tempo, con l’obiettivo di ottenerlo in più dell’80% dei partecipanti per tutta la durata dello studio, e l’aderenza all’utilizzo dell’applicazione, corrispondente a una percentuale superiore al 50% dei partecipanti che avessero completato il 100% dei questionari. Infine, è stata verificata la facilità di impiego, misurata con una scala specifica e con un valore soglia superiore a 68. Alle persone che hanno partecipato sono stati posti quesiti per verificare utilità, accettazione e soddisfazione percepita da parte loro per l’applicazione. Fra gennaio e ottobre 2019, sono stati arruolati 38 partecipanti. Tre di essi sono stati esclusi, altri 3 sono stati classificati come non utilizzatori dell’applicazione e i rimanenti 32 (87%) sono stati inclusi nell’analisi. L’età media di questi ultimi è stata di 57.8 ± 12.3 anni, con un intervallo compreso fra 24 e 77 anni, e la percentuale dei maschi è stata dell’81%. In totale sono stati compilati correttamente 375 dei 512 (73.2%) questionari e per 17 dei 32 partecipanti (53%) è stata rilevata la massima adesione. La facilità di utilizzo riportata è stata accettabile e il punteggio medio riferito a questa variabile è stato di 71.9 (intervallo di confidenza al 95% 64.3-79.5), quindi superiore alla soglia prestabilita di 68. Inoltre, la soddisfazione per l’impiego dell’applicazione LogPAL e l’intenzione di raccomandarla ad altre persone in precedenza sottoposte a cure per il tumore della testa e del collo.

Nelle conclusioni gli autori hanno evidenziato i buoni risultati della valutazione preliminare dell’applicazione LogPAL, auspicando l’esecuzione di uno studio su più ampia scala mirato anche ad apportare miglioramenti a questo strumento.         

Fonti: A Mobile Patient-Facing App for Tracking Patient-Reported Outcomes in Head and Neck; JMIR Formative Research 2021 Mar 19;5(3):e24667. 

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.