Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Gestione delle recidive o delle metastasi nei tumori testa-collo e la terapia di supporto

Gestione delle recidive o delle metastasi nei tumori testa-collo e la terapia di supporto

Nei casi in cui il ciclo iniziale di trattamenti fallisca, il tumore primario può ripresentarsi nella stessa sede dove era localizzata la prima lesione oppure può diffondersi in parti del corpo distanti dalla sede primitiva, dando luogo a metastasi. Nel primo caso si parla di malattia recidivata e nel secondo di malattia metastatica. Anche questa evoluzione può essere affrontata con cure specifiche, basate sulla chemioterapia da sola o in combinazione con farmaci a bersaglio molecolare. Uno studio, eseguito in malati con SCCHN recidivante e/o metastatico, aveva dimostrato che l’uso del cetuximab, associato alla chemioterapia, aveva aumentato la sopravvivenza in maniera statisticamente significativa e clinicamente rilevante. La sopravvivenza media osservata di 10.1 mesi era fra le più prolungate mai riportate per queste forme di tumori testa-collo. Nell’edizione 2018 delle Linee Guida dell’AIOM dedicate a questa neoplasia si riporta che “il cetuximab, aggiunto a una chemioterapia contenente cisplatino o carboplatino e 5-fluorouracile, seguito da cetuximab di mantenimento in assenza di progressione, dovrebbe essere preso in considerazione come opzione terapeutica di prima intenzione nei malati con buon performance status e malattia recidivata e/o metastatica non più suscettibile di trattamenti con finalità radicali”.

Potrebbe interessarti anche…

La terapia di supporto

Le terapie di supporto hanno lo scopo di controllare i sintomi più importanti del tumore, per migliorare la qualità di vita del malato. In particolare, è prioritario controllare il dolore, che è presente nel 60-70% delle persone affette da tumore di gravità moderata-grave. Di volta in volta si dovrà adottare una terapia antidolorifica appropriata, che può prevedere la combinazione di più farmaci aventi meccanismi diversi. Essi, agendo a livello del sistema nervoso centrale e di quello periferico, permettono di ottimizzare il controllo del sintomo.

Vedere anche nella sezione I Tumori della Testa e del Collo

Tommaso Sacco

Bibliografia

  1. https://www.aiom.it/wp-content/uploads/2018/11/2018_LG_AIOM_TestaCollo.pdf
  2. https://www.cancer.org/cancer/oral-cavity-and-oropharyngeal-cancer/if-you-have-head-or-neck-cancer.html
  3. National Cancer Institute. Lip and oral cavity cancer: treatment. http://www.cancer.gov, 01/07/02.
  4. Yogi V. Singh OP. J. Cancer Res Ther 2005; 4: 198-203)
  5. Argiris A, Li Y and Forastiere A. Prognostic factosrs and long-term survivorship in patients with recurrent or metastatic carcinoma of head and neck. An analysis of two Eastern cooperative oncology group randomized trials. Cancer 2004; 101: 2222-29.
  6. Bonner JA, Harari PM, Giralt J, et al. Radiotherapy plus cetuximab for squamous-cell carcinoma of the head and neck, N Engl J Med 2006; 354: 567-78.
  7. Vermorken JB, Hitt R, Geoffrois L, et al. Cetuximab plus platinum-based therapy first line in recurrent and/or metastatic (R/M) squamous cell carcinoma of the head and neck (SCCHN): Efficacy and safety results of a randomized phase III trial (EXTREME): ECCO 2007; Abstract No:5501.