MENU SEZIONE

Come abbiamo visto dunque, la creazione di radicali liberi è un evento del tutto fisiologico e naturale. Poiché non è possibile evitarne la produzione, il nostro stesso organismo ha messo appunto un sistema di difesa a base di molecole antiossidanti, per neutralizzare il più possibile gli effetti nocivi legati all’azione di questi “killer”. Esistono antiossidanti prodotti dal nostro organismo, ma è importante integrarne altri attraverso un’alimentazione contenente minerali e vitamine. Tra le vitamine ricordiamo la vitamina C (che si trova principalmente in kiwi, ciliegie, fragole, agrumi, frutti di bosco, lattuga, rucola, crescione), la vitamina E (presente nell’olio di germe di grano, nella frutta secca e oleosa, nei cereali), la vitamina A (contenuta in pomodori, carote, zucca, albicocche).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Oltre alle vitamine svolgono un’azione antiossidante anche sostanze quali i polifenoli e i bioflavonoidi (presenti in cavoli, carote, spinaci, peperoni, porri, indivia, lattuga, mirtilli, more selvatiche, lamponi, ciliegie, prugne, meloni, mele, cachi, uva nera).