MENU SEZIONE

Che cos’è

La mucosa, che è il rivestimento interno della cavità della bocca, è un tessuto che si rinnova frequentemente. La saliva viene prodotta da diverse ghiandole in specifiche sedi della bocca e possiede una caratteristica liquidità dovuta alle sue componenti di muco e siero.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Il muco ha il compito di mantenere la bocca protetta e idratata, mentre il siero, ricco di sali ed enzimi, aiuta a mantenere puliti denti e gengive, attua una prima digestione del cibo e difende dalla possibilità di infezioni. Quotidianamente vengono prodotti 1-1,5 litri di saliva il cui ruolo è importante anche per le funzioni di masticazione e deglutizione.

Quando la saliva è regolarmente prodotta, la bocca si trova in una situazione funzionale ottimale.

Si parla di secchezza della bocca quando viene prodotta meno saliva del solito. La secchezza della bocca può provocare difficoltà nel parlare e nel mangiare, maggiore difficoltà a gustare il cibo, può causare alterazione del gusto degli alimenti, difficoltà a deglutire, comportare alito cattivo, un aumento del numero delle carie dentali ed una maggior predisposizione all’insorgenza delle infezioni della bocca.

A cosa è dovuta

La chemioterapia e la radioterapia possono talvolta indurre la secchezza della bocca. In particolare la radioterapia nella regione testa-collo, può alterare in modo temporaneo o permanente la funzionalità delle ghiandole salivari alterando la produzione di saliva, facendola diventare più scarsa e densa. Anche alcuni farmaci utilizzati nel contesto della terapia oncologica possono provocare la secchezza della bocca: i farmaci per il trattamento della nausea, alcuni farmaci per il trattamento del dolore e vari psicofarmaci.

Come aiutarsi a tavola

  • Bere molta acqua, spesso e a piccoli sorsi. In questo modo la bocca rimarrà idratata e sarà più facile deglutire e parlare.
  • Scegliere alimenti facili da deglutire: provare a tritare i cibi o a passarli con il passaverdure (vedi tabella).
  • Preferire i cibi di consistenza semiliquida.
  • Ammorbidire gli alimenti usando salse, sughi o condimenti liquidi, più facili da deglutire.
  • Mangiare piccoli bocconi di cibo e masticare bene.
  • Evitare gli alimenti secchi, i cibi piccanti, caldi, troppo salati o speziati perché irritanti per la mucosa.
  • Evitare di mangiare dolci e cioccolato in quanto si attaccano al palato e, per la presenza di zucchero, possono portare alla comparsa di carie.
  • Non bere birra, vino, alcolici di qualsiasi genere e bevande contenenti la caffeina in quanto potrebbero aumentare la secchezza della bocca, irritare e disidratare la mucosa e le gengive.
  • Mangiare alimenti come carote e sedano può aiutare la residua funzione della ghiandola salivare.
  • Mantenere un adeguato regime nutrizionale evitando la perdita di peso, frazionando eventualmente i pasti.
  • Mantenere una buona idratazione dei tessuti, altrimenti può diminuire la produzione di saliva.
Alimenti consigliati e sconsigliati per la secchezza della bocca

Alimenti consigliati

Alimenti sconsigliati

Carni, pollame, pesce con salse e sughi, sformati, zuppe, stufati

Carne secca, pollame e pesce senza salse

Pane, cereali con il latte, risotto, riso in brodo o al latte

Pane secco, pasta, riso, salatini, patatine fritte

Frutta fresca ed in scatola, verdure con salsa

Banana, frutti secchi, verdure senza salsa

Tè caldo al limone, bevande sportive, integratori, frullato al latte fatto in casa, gelato, sorbetto, budino, burro, margarina, condimenti per insalata, panna

Biscotti, torte non bagnati nel latte

Consigli utili

  • Previeni le screpolature e i taglietti sulle labbra utilizzando stick ammorbidenti (burro cacao, creme alla lanolina o unguenti).
  • Risciacqua subito e accuratamente la bocca nel caso di episodi di vomito.
  • Risciacqua la bocca ogni ora o ogni due ore (mescola 1/4 di cucchiaino di bicarbonato e 1/8 di cucchiaino di sale in un bicchiere di acqua tiepida; dopo questo risciacquo risciacquati un’altra volta con acqua).
  •  Non fare uso di tabacco ed evita il fumo passivo, perché potrebbero far male alla bocca e alla gola.
  • Cerca di respirare attraverso il naso e non con la bocca in modo da non peggiorarne la secchezza.
  • Utilizza un umidificatore: l’umidità può contribuire a ridurre i sintomi della secchezza della bocca soprattutto quella che si sviluppa durante il sonno.
  • Per aiutare la produzione di saliva:
    • prova a succhiare una caramella dura o a masticare una gomma senza zucchero (per evitare l’insorgenza di carie);
    • tieni in bocca un ghiacciolo o un cubetto di ghiaccio (che contribuisce anche ad idratare la bocca);
    • assumi alimenti o bevande dolci oppure acide, come ad es. la limonata (solo se non ci sono problemi di ulcere alla bocca o mal di gola).
  • Effettua le cure odontoiatriche necessarie per sanare i denti e le gengive prima di iniziare la chemioterapia o la radioterapia.
  • Esegui regolarmente una scrupolosa e delicata igiene orale con l’utilizzo del filo interdentale e fai regolarmente degli sciacqui.
  • Effettua un esame quotidiano della bocca.
  • Utilizza collutori che non contengano alcool (l’alcool potrebbe peggiorare i sintomi della bocca asciutta).
  • Non indossare la dentiera durante il sonno (le protesi devono essere tenute pulite e messe in ammollo di notte).
  • Utilizza preparati fluorurati allo scopo di prevenire le carie.
  • Se il problema è molto importante, chiedi al tuo medico per eventuali farmaci che possano stimolare la produzione di saliva o di eventuali sostituti della saliva.

Ricordati

  • Bevi spesso, anche piccoli sorsi, per mantenere la bocca umida.
  • Condisci il cibo con salse e sughi non piccanti.
  • Succhia una caramella dura o una gomma da masticare senza zucchero.
  • Mantieni una corretta igiene dentale per evitare l’insorgenza di carie.
  • Rivolgiti ad un dietista che ti possa consigliare sui tipi di alimenti da mangiare.

Ricette Consigliate