MENU SEZIONE

Che cos’è

Il meteorismo è un disturbo caratterizzato da un’eccessiva produzione e presenza di gas all’interno dell’intestino, che può provocare una spiacevole sensazione di tensione e gonfiore addominale o addirittura la comparsa di dolore più o meno intenso. I gas intestinali sono costituiti in parte da aria ingerita ed in parte da gas prodotti dalla digestione di alcuni cibi da parte di batteri e lieviti comunemente presenti nel colon.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

A cosa è dovuto

Le cause del meteorismo sono molteplici: eccessiva ingestione di aria attraverso la deglutizione; eccessiva fermentazione dei cibi nell’intestino; ristagno fecale; patologie che ostacolano l’assorbimento dei gas intestinali; alterazioni della circolazione sanguigna nell’intestino. I trattamenti antitumorali come la chemioterapia o la radioterapia a livello addominale possono causare meteorismo per molteplici motivi: ad esempio modificando il normale habitat intestinale e favorendo quindi la presenza di batteri che producono più gas; infiammando la mucosa intestinale (il rivestimento interno della parete intestinale), cui consegue il ridotto assorbimento dei gas prodotti e/o dell’aria ingerita o anche il ridotto assorbimento dei cibi, causandone un maggior ristagno nell’intestino ed una maggiore fermentazione.

I gas intestinali sono maggiormente prodotti dalla digestione di determinati cibi, soprattutto quelli ricchi di carboidrati come i fagioli, le cipolle, il latte, il formaggio, le castagne, le patate dolci, il lievito presente nel pane e moltissimi altri ancora, soprattutto i cibi ricchi di fibre (vedi l’elenco riportato di seguito) .

Come aiutarsi a tavola

  • Per ridurre il meteorismo bisogna partire innanzitutto da una dieta specifica riducendo i cibi che possono favorirne la formazione, quali:
    • legumi (in particolare i fagioli)
    • verdure appartenenti alla famiglia delle brassicacee (cavoli, carciofi, verza, broccoli, broccoletti o cavolfiori)
    • le verdure appartenenti alla famiglia delle agliacee (cipolla, aglio, porro)
    • pasta
    • patate
    • pane
    • bevande gassate
    • carni grasse
    • salse ricche
    • gli zuccheri (raffinosio, fruttosio, lattosio, sorbitolo)
  • Alcuni dietisti consigliano inoltre l’assunzione di alcune spezie in grado di ridurre sensibilmente i gas intestinali, per esempio:
    • il seme di cumino selvatico (si consiglia di masticarne una piccola quantità)
    • l’anice
    • la curcuma
    • il kombu (alga marina tipica della cucina giapponese)
    • il finocchio selvatico (ha effetto spasmolitico ed espettorante) si assume sotto forma di tisane (infusioni) o in capsule (o masticando direttamente i semi).
  • Si consiglia inoltre di mangiare masticando bene e lentamente, di ingerire durante i pasti piccole dosi di liquidi acidi (succo di limone e aceto) per stimolare la formazione dell’acido cloridrico, sostanza in grado di incrementare la produzione di enzimi.
  • Uno dei migliori rimedi sembra essere l’assumere tisane con menta peperita o menta verde: entrambe coadiuvano nell’espulsione dei gas dal colon. Tutte le erbe che hanno un alto contenuto in clorofilla sono eccellenti per la neutralizzazione dei gas: i thè verdi standard (Camelia sinesi) o i prodotti a base di erba medica (Medicago sativa) e del prezzemolo funzionano meravigliosamente.
  • Grande importanza assumono i probiotici (yogurt, acidophilus e bifidus) e i prebiotici soprattutto se impiegati per ristabilire la flora intestinale, ma da usare con attenzione perché nel caso di abuso si rischia di ottenere l’effetto contrario.
  • Anche i confetti di carbone vegetale che si vendono in farmacia possono essere utili nel ridurre il meteorismo.
  • Dal punto di vista farmacologico si può integrare la dieta con enzimi digestivi necessari per contrastare la presenza di componenti non digerite di alcuni cibi (lattasi, proteasi, cellulasi, lipasi, saccarasi, etc.) che possono essere facilmente reperiti in farmacia o anche in alcuni centri commerciali.

Consigli utili

  • Le tecniche di rilassamento, così come lo sport, possono contribuire a ridurre l’ansia che talvolta risiede alla base dei fenomeni di flatulenza.
  • Cerca di regolarizzare l’intestino: la stitichezza si associa spesso al meteorismo.
  • Evita di bere bevande molto gassate.
  • Se il dolore diventa severo o persistente, rivolgiti al medico curante può darti dei suggerimenti utili.

Ricordati

  • Mangia masticando bene e lentamente
  • Evita cibi e bevande che aumentano la produzione di gas.
  • Assumi tisane alla menta peperita o menta verde.
  • Fai attività fisica o utilizza delle tecniche di rilassamento per ridurre l’ansia.

Ricette Consigliate