MENU SEZIONE

Segni e Sintomi del cancro

Riconoscere i segni ed i sintomi del cancro

Molte persone non fanno caso o trascurano i segni ed i sintomi iniziali del cancro. Si tende a pensare che siano dovuti a qualche altra causa (ad es. il sanguinamento tipico del cancro dell'intestino può essere scambiato per un problema di emorroidi) prendendo la decisione di non rivolgersi ad un medico per un problema che si ritiene banale (1).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

In altri casi invece, temendo che il problema possa essere serio, un cancro appunto, si tende a rimandare per paura di ricevere una conferma ai propri timori. Per alcuni tipi di tumore, i sintomi non si manifestano finché la malattia non raggiunga uno stadio avanzato. E' probabile che un tumore "in situ" sia scoperto solo casualmente e che risulti privo di sintomi a meno che non colpisca la funzione di un certo organo.

Ogni giorno, settimana o mese di ritardo nel diagnosticare un cancro, si traduce in una crescita progressiva ed in una maggiore diffusione all'interno dell'organismo del paziente. Sfortunatamente una volta che si sono formate delle metastasi, il cancro diventa difficile da curare. Quindi, prima viene diagnosticato, prima si può iniziare a curarlo, e migliore sarà la prognosi del paziente.
La diagnosi precoce è così importante che il Ministero della salute e le organizzazioni per la lotta contro il cancro spesso organizzano campagne di informazione per insegnare alla popolazione a riconoscere i segni e i sintomi della malattia, anche focalizzandosi su specifici tipi di cancro più diffusi di altri.

Si segnalano alcuni potenziali sintomi chiave utili al riconoscimento precoce del cancro:

  1. Cambiamento delle abitudini intestinali
  2. Cambiamento delle abitudini ad urinare
  3. Sanguinamenti vaginali o perdite insolite
  4. Comparsa di rigonfiamenti o noduli al seno,alle ascelle, all'inguine o in altre parti del corpo
  5. Difficoltà a deglutire
  6. Cambiamenti di numero e di aspetto dei nei
  7. Tosse o raucedine per periodi prolungati

Ulteriori segni e sintomi che compaiono più tardivamente e sono un segnale di malattia più avanzata sono:

  • Cachessia
  • Anoressia
  • Stanchezza profonda.

Questi sintomi compaiono perché le cellule tumorali distolgono le sostanze nutritive e l'ossigeno dalle cellule normali. Il paziente può anche soffrire di anemia ed emorragie, quando i capillari creati dal tumore per nutrirsi si danneggiano e rompono.

Un degli scopi dello screening è quello di scoprire eventuali tumori il più precocemente possibile e incrementare così la percentuale di tumori in uno stadio precoce potenzialmente curabili.

Alcune campagne di screening vengono rivolte ad una intera fascia della popolazione (ad es. la campagna di prevenzione del tumore della mammella è indirizzata a tutte le donne di una certa classe di età ), mentre altre sono dirette solo ad alcune persone, identificabili come ad alto rischio di essere colpite da un determinato tipo di cancro (ad esempio le persone con una storia familiare di cancro dell'ovaio).

Tuttavia, uno screening precoce non migliora tassale percentuali di successo di cura di tutti i tipi di tumore ed inoltre non è disponibile per tutte le tipologie esistenti di cancro. Inoltre, a volte lo screening può risultare inappropriato perché utilizza procedure invasive, eccessivamente scomode o poco accurate, tanto da risultare dannose o costose. A volte gli svantaggi che i test comportano per la maggior parte dei soggetti esaminati sono tali che, secondo alcuni esperti, supererebbero i benefici determinati dalla scoperta di alcuni casi di cancro, ma dal punto di vista degli individui che potrebbero essere "salvati" dallo screening è difficile accettare questo tipo di valutazione.

Raccogliere le informazioni generali sulla salute, i segni ed i sintomi

Sia un paziente consapevole di avere il cancro che uno all'oscuro della sua condizione, prima o poi si recherà dal medico perchè i segni e i sintomi diventeranno tanto evidenti da non poter essere trascurati e solitamente la prima figura professionale consultata è il medico di famiglia.

Quando un medico visita un paziente che sospetta possa avere il cancro, dovrebbero porgere un gran numero di domande sui disturbi avvertiti, sulla storia medica precedente, sullo stile di vita (tutto ciò si definisce anamnesi). Inoltre effettuerà una visita approfondita. Questa fase iniziale di raccolta di informazioni e di visita sarà ripetuta da ogni nuovo medico con cui si verrà in contatto.

La raccolta delle informazioni dovrebbe evidenziare se il paziente:

  • E' stato esposto ad un carcinogeno noto, ad es. una sostanza con la quale è venuto a contatto per il suo lavoro oppure una conseguenza dell'abitudine al fumo
  • Avverte segni o sintomi che siano in relazione con un possible tumore
  • Ha notato un possibile segno del cancro (ad es. una ulcerazione della mucosa della bocca che stenta a guarire può suggerire un cancro della cavità orale, un nodulo al seno può significare tumore della mammella)

La visita prevede la verifica della eventuale presenza di uno dei segni o sintomi descritti, che fungono da campanello da allarme, come specificato precedentemente, oltre alla ricerca di ulteriori segni.

Altre Informazioni su:

Note

  1. Munro A. Modern Oncology, an A-Z of key topics. Greenwich Medical Media Ltd, London, 2001, p 92.
  2. Eastern Connecticut Heath Network (ECHN). Cancer's seven warning signs. http;//www.echn.org/cancercare.htm, 27/11/01.