MENU SEZIONE

L'Apparato Gastroenterico

Quest’area del sito è dedicata al cancro dello stomaco. Per introdurre tale argomento, si propongono alcune informazioni di base sull’apparato gastroenterico o gastrointestinale, con un approfondimento maggiore su anatomia, fisiologia e principali malattie dello stomaco. Dell'apparato gastroenterico fanno parte organi e tessuti anche molto diversi tra loro, ma che stabiliscono interazioni complesse, sia nell’ambito di tale apparato, che con altri organi e apparati dell’organismo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

L'Apparato Gastroenterico

La digestione e' il processo grazie al quale il cibo viene modificato nella sua forma fisica e metabolizzato, per poter essere assorbito dalla parete dell’intestino e poi trasformato in elementi utili a “nutrire” tutte le cellule dell'organismo.

La digestione avviene nell'apparato digerente che e' costituito da:

Digestive_system_diagram_it

 

Le attività dell’apparato gastroenterico sono numerose, Ingerire, trasportare, digerire ed assorbire i nutrimenti, eliminare i prodotti finali della digestione, con l’insostituibile partecipazione delle secrezioni di bile secreta dal fegato e degli enzimi prodotti dal pancreas, rappresenta l’insieme delle funzioni più specifiche e meglio conosciute dell’apparato gastroenterico. D’altra parte, secrezione di ormoni endocrini e paracrini e difesa immunitaria sono funzioni non meno importanti dello stesso apparato. La funzione immunitaria dell’apparato gastroenterico è di fondamentale importanza, considerato quante sostanze e quanti microganismi arrivano dall’ambiente esterno con cibi e bevande. Oltre alle funzioni specifiche che il sistema immunitario sviluppa nel canale alimentare, l’apparato gastroenterico mette in atto altre “barriere” di difesa.

Esempi di questi altri meccanismi di protezione sono la cosiddetta “barriera acida” dello stomaco e il microbiota. La prima consiste nel mantenimento di un’intensa acidità nello stomaco, allo scopo di eliminare la grandissima parte dei microrganismi ingeriti con il cibo, che non resistono a tale acidità. Inoltre, la parete dello stomaco produce un enzima denominato pepsina, che danneggia e può distruggere le proteine inserite nella struttura dei microrganismi. Inoltre, dal duodeno al retto, il canale alimentare ospita elementi del microbiota, per il quale si rimanda alle schede dedicate (inserire link con area microbiota).

Il Canale Alimentare e gli Organi Parenchimali

L’apparato gastroenterico è composto dai diversi tratti del canale alimentare e da organi, definiti parenchimali, perché non sono cavi, ma formati da un tessuto denso di cellule. Per canale alimentare si intende una sequenza di cavità di varia forma, con la parete costituita da diversi strati di tessuto, che comincia dalla bocca e finisce alI'ano.

La lunghezza totale di questo tratto e' di circa 9 metri ed include le seguenti parti:

Esistono poi gli organi parenchimali che partecipano alla digestione con le loro secrezioni:

Una trattazione dettagliata di tutte le parti dell’apparato gastrointestinale esula dagli obiettivi di questa sezione del sito. Per quanto riguarda il canale alimentare, si sintetizzeranno, di seguito, i principali aspetti del funzionamento dello stomaco e le malattie che vi si sviluppano più di frequente. Nella sezione sul cancro del colon e del retto si riportano informazioni sull’anatomia e sulla fisiologia degli ultimi tratti del canale alimentare. Riguardo agli organi parenchimali, si ricorda che:

  • Le ghiandole salivari producono la saliva che, secreta nella bocca, contribuisce ad amalgamare e iniziare la digestione dei cibi.
  • Il fegato svolte molteplici funzioni relative al metabolismo e produce la bile che, secreta nel duodeno attraverso le vie biliari, serve a digerire e ad assorbire i grassi.
  • Il pancreas produce diversi tipi di enzimi che contribuiscono a digerire grassi, zuccheri e proteine.

Vedere anche nella sezione Cancro allo Stomaco

Tommaso Sacco

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI