MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Valutata l’utilità del posizionamento di una sonda gastrostomia nelle persone con sclerosi laterale amiotrofica

Notizia

PUBBLICATO

Valutata l’utilità del posizionamento di una sonda gastrostomia nelle persone con sclerosi laterale amiotrofica

Una ricerca ha valutato la sicurezza e gli effetti sulla sopravvivenza del posizionamento nello stomaco di una sonda in soggetti con una importante riduzione della funzione della respirazione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Nelle persone con sclerosi laterale amiotrofica si posiziona una sonda all’interno dello stomaco che risulti accessibile dall’esterno dell’addome, definita sonda con gastrostomia, per poter somministrare alimenti e farmaci, quando diventa difficile introdurli per bocca. Tradizionalmente, l’inserimento di tali sonde viene fatto quando la capacità di respirazione assistita è ancora discreta. Kak e colleghi hanno valutato l’effetto sulla sopravvivenza e la sicurezza del posizionamento di una sonda con gastrostomia in soggetti con sclerosi laterale amiotrofica, che presentavano una capacità di respirazione assistita inferiore o uguale al 50%, quindi abbastanza compromessa. Si tratta dei casi nei quali è maggiore il rischio di comparsa di complicanze, a seguito dell’esecuzione della procedura. Si sono presi in esame 41 individui con sclerosi laterale amiotrofica nei quali l’inserimento della sonda posizionata nello stomaco era avvenuto prevalentemente mediante. La procedura è stata eseguita da una squadra di esperti, della quale facevano parte un gastroenterologo e due anestesisti, uno dei quali ha usato un approccio specifico per l’anestesia. L’evoluzione nel tempo di questi casi è stata confrontata con quella di altri 61 soggetti nei quali la sonda non è stata messa. La capacità di respirazione assistita era ridotta in 12 dei 41 malati che hanno ricevuto la sonda e in 18 dei 61 nei quali non è stata posizionata. I risultati hanno dimostrato che il posizionamento della sonda è stato sicuro e non ha esposto al rischio di complicanze, sia nei soggetti con capacità di respirazione assistita bassa, che negli altri. D’altra parte, la sopravvivenza non è stata influenzata dal posizionamento della sonda.

Gli autori hanno concluso che le raccomandazioni relative al posizionamento di una sonda con gastrostomia, nei malati di sclerosi laterale amiotrofica, non dovrebbero essere basate sull’efficienza della funzione respiratoria.

Tommaso Sacco

Fonte: Gastrostomy tube placement is safe in advanced amyotrophic lateral sclerosis; Neurological Research, 2017 Jan;39(1):16-22.

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI