MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Svolta sociale per le persone affette da Fibrosi Cistica

PUBBLICATO

Svolta sociale per le persone affette da Fibrosi Cistica

L’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (INPS) ha recepito e condiviso le Linee Guida Contributo tecnico-scientifico per l’accertamento degli stati invalidanti a tutela dei pazienti con Fibrosi Cistica. Una svolta epocale per le persone affette da questa malattia perché permette all’Inps di avere, finalmente, uno strumento operativo di valutazione omogeneo a disposizione delle proprie commissioni medico-legali territoriali per la valutazione dell’invalidità civile, le indennità di accompagnamento e la condizione di handicap.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

La decisione dell’Inps arriva dopo anni di dialogo con la Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus (LIFC) e con la Società Italiana per lo studio della Fibrosi Cistica (SIFC). In particolare, l’uniformità di valutazione riguarderà:

  • la valutazione nel minore – l’Inps riconosce non solo lo status di invalido civile, ma anche la necessità dell’indennità di accompagnamento;
  • la valutazione nell’adulto – tutti gli adulti con fibrosi cistica sono invalidi civili nella misura del 100%;
  • il collocamento mirato – l’Inps suggerisce a tutte le Commissioni per la “Valutazione delle capacità lavorative residue”di tenere conto di tutte quelle condizioni lavorative che potrebbero essere negative per le persone affette da fibrosi cistica;
  • lo svantaggio sociale – le persone affette da fibrosi cistica devono essere considerate portatori di handicap con connotazione di gravità;
  • la previsione di revisioni – l’Inps esclude qualsiasi revisione medico-legale.

La LIFC informa che queste Linee Guida sono già operative in quanto sono state trasmesse a tutte le Commissioni territoriali dal Coordinamento Generale Medico Legale dell’Inps. In questa fase iniziale, i pazienti che si sottoporranno a visita di valutazione, possono scaricare il documento completo a questo link e consegnarlo alla Commissione con il resto della documentazione.

Per qualsiasi informazione in merito, la LIFC mette a disposizione il numero verde 800 912 555.

Simon Basten

Fonte: LIFC

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI