Il meccanismo di sviluppo del PANDAS

Notizia |
Il meccanismo di sviluppo del PANDAS

Ricercatori statunitensi hanno pubblicato una revisione della letteratura sui meccanismi di sviluppo di varie malattie autoimmuni del sistema nervoso centrale, fra le quali il Disordine Autoimmune Pediatrico Associato allo Streptococco A (in inglese Pediatric Autoimmune Neuropsychiatric Disorder Associated with A Streptococci: PANDAS). Attribuito un ruolo rilevante all’alterata funzione delle cellule della microglia.

Potrebbe interessarti anche…

Circa il meccanismo di sviluppo del PANDAS, si ritiene che si verifichi una produzione di anticorpi, come conseguenza di un’infezione da parte di un batterio denominato Streptococco. Quest’ultimo è causa frequente di infezioni delle vie aeree nei bambini. Gli anticorpi mirati contro lo streptococco si legherebbero poi anche alle proteine del sistema nervoso centrale danneggiandolo. Un tipo particolare di esame per immagini ha permesso di evidenziare, nelle persone con il PANDAS, l’attivazione delle cellule della microglia, che sono elementi del sistema immunitario che “risiedono” all’interno del sistema nervoso centrale. Nei bambini con il PANDAS l’esame in questione ha permesso di osservare un’attivazione particolarmente intensa delle cellule della microglia in una parte del cervello denominata nucleo striato. Questa nuova evidenza richiama il precedente riscontro di un aumento di volume dello stesso nucleo striato nei soggetti con il PANDAS. Inoltre una caratteristica propria del PANDAS è quella di comportare un’infiammazione più intensa e più diffusa, rispetto a malattie con meccanismo simile, in altre due zone del cervello, chiamate nucleo caudato e nucleo lentiforme. La definizione di questi meccanismi è sicuramente un progresso, ma richiederà ulteriori chiarimenti. Infatti, l’attivazione delle cellule della microglia nei processi di infiammazione delle malattie neurodegenerative potrebbe essere sia la causa sia la conseguenza dei danni che le caratterizzano. Vale a dire che le cellule in questione potrebbero essere attivate “per sbaglio” contro le strutture che dovrebbero difendere, oppure si attiverebbero per riparare un danno provocato da altri meccanismi. L’apparente contraddizione di queste due ipotesi si riferisce al fatto che la microglia può determinare sia neuro-protezione che neuro-degenerazione. A queste cellule è attribuito anche il ruolo di “potatura” della rete delle connessioni delle cellule del sistema nervoso centrale, che avviene durante l’età dello sviluppo, “modellando” le funzioni del cervello negli anni successivi.

Gli autori concludono sottolineando proprio che, a fronte del riconoscimento alla microglia di un ruolo importante nello sviluppo del PANDAS e di altre malattie con meccanismi di sviluppo simili, i punti da chiarire restano ancora tanti e, nelle linee di ricerca sull’argomento, assumono grande rilevanza gli studi basati sui modelli animali delle malattie.

Tommaso Sacco

Fonte: Microglial Dysregulation in OCD, Tourette Syndrome, and PANDAS; Journal of Immunology Research, Volume 2016.

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.