Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Causa e meccanismi di sviluppo della Siringomielia

Causa e meccanismi di sviluppo della Siringomielia

Non si conoscono tutti i meccanismi che portano allo sviluppo delle raccolte di liquido all’interno del midollo, ma, nella maggior parte dei casi, sono ostacoli alla normale circolazione del liquido cefalorachidiano a bloccarne il flusso e ciò fa sì che tale fluido si accumuli nell’ambito del tessuto del midollo, formando una o più cisti. Varie sono le cause che possono determinare il blocco del flusso. La più frequente è la malformazione di Chiari 1. Altre cause possono essere: danni al midollo provocati da traumi, restringimenti del canale formato dalle vertebre nel quale è contenuto il midollo, ernie dei dischi posti fra le vertebre, infiammazioni delle membrane che circondano il midollo, neoplasie, meningiti e complicanze della puntura spinale, la procedura che permette di raccogliere campioni di liquido cefalorachidiano. Il midollo è contenuto in un canale di tessuto osseo formato dalla vertebre, quindi la formazione al suo interno della cavità della siringomielia piena di liquido determina una compressione del tessuto interposto fra la cavità della cisti e la parete del canale vertebrale e ciò comporta alterazioni a carico delle fibre nervose presenti nel tessuto. Tali alterazioni, a loro volta, modificano la trasmissione degli stimoli lungo le fibre. In particolare, se la cavità si forma nella parte bassa del tronco encefalico, si verifica un’alterazione denominata siringobulbia, che può interessare i nervi cranici inferiori.

Potrebbe interessarti anche…

Nella sezione Siringomielia vedere anche

Tommaso Sacco

Fonti

Contatta l'esperto

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda
Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti

Iscriviti