Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Sintomi e segni della Sclerosi Laterale Amiotrofica

Sintomi e segni della Sclerosi Laterale Amiotrofica

Circa due terzi dei malati con il quadro tipico della sclerosi laterale amiotrofica hanno la forma definita spinale. I primi segni e sintomi di tale forma si manifestano alle braccia o alle gambe e possono iniziare dalla parte più lontana o da quella più vicina, rispettivamente, a busto e bacino. Essi consistono in:

Potrebbe interessarti anche…

  • fascicolazioni muscolari
  • crampi muscolari
  • spasticità
  • indebolimento dei muscoli degli arti, del collo o del diaframma.

Inizialmente i sintomi rendono difficili azioni comuni come abbottonare una camicia, scrivere, girare una chiave nella serratura o camminare o correre. L’altra forma, quella bulbare, tende a manifestarsi inizialmente con:

  • modificazioni del modo di parlare
  • difficoltà a masticare o deglutire.

L’evoluzione, come tempi e come modi, cambia da caso a caso. In generale si verifica un progressivo peggioramento dei sintomi e, ad esempio, la spasticità determina, nel tempo, indebolimento e atrofia dei muscoli delle braccia e delle gambe. Ciò limita o impedisce attività manuali e deambulazione. La difficoltà a masticare e a deglutire, che rende problematica l’assunzione del cibo, e la concomitante tendenza a consumare più calorie, rispetto ai soggetti sani, determinano un progressivo calo di peso, che va compensato con approcci mirati. Nelle fasi più avanzate, anche la respirazione risente delle alterazioni a carico dei muscoli preposti e si rende necessario l’utilizzo di dispositivi che compensino la carenza della funzione. Ansia e depressione sono di frequente riscontro nelle persone con sclerosi laterale amiotrofica e dipendono dalla consapevolezza, che esse acquisiscono, di avere una malattia grave e invalidante. Inoltre, il fatto che essa non limiti le loro funzioni mentali, amplifica le ripercussioni psicologiche negative. Di recente è stata attribuita un’importanza maggiore, rispetto al passato, alle alterazioni delle funzioni cognitive e dei comportamenti rilevate nelle persone con sclerosi laterale amiotrofica. Tali alterazioni, infatti, riducono l’adesione del malato al ricorso ai supporti che compensano le carenze delle funzioni e rendono ancora più difficile l’assistenza da parte del caregiver.

Nella sezione Sclerosi Laterale Amiotrofica sezione troverete:

Tommaso Sacco

Bibliografia

Contatta l'esperto

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda
Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti

Iscriviti