MENU SEZIONE

Fibrosi Cistica

La fibrosi cistica è la più frequente malattia genetica potenzialmente fatale tra i bambini Caucasici. E' dovuta a alterazioni della proteina CFTR la cui funzione principale è quella di regolare il flusso idroelettrolitico transmembrana. Queste alterazioni determinano alterazioni nell'escrezione esocrina. L'assenza di una proteina CFTR funzionale a livello delle membrane delle cellule epiteliali comporta la produzione di sudore ad alto contenuto di sali (rischio di deidratazione iposodica) e una secrezione mucosa fortemente viscosa (che causa stasi ostruzione e infezioni bronchiali).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

L'incidenza della malattia varia tra le popolazioni: è estremamente meno comune tra le popolazioni Asiatiche e Africane rispetto a quelle dell'Europa e del Nord America con differenze tra i vari paesi. La prevalenza in Europa non è propriamente nota ma è compresa tra 1/8.000 e 1/10.000 persone.

La malattia è cronica e generalmente progressiva con insorgenza in genere nella prima infanzia o più raramente alla nascita (ileo da meconio). Gli organi più colpiti sono l'apparato respiratorio (bronchite cronica) il pancreas (insufficienza pancreatica diabete giovanile e a volte pancreatite) e più raramente l'intestino (ostruzione stercorale) o il fegato (cirrosi) anche se possono essere interessati tutti gli organi interni.

La forma più comune di fibrosi cistica è caratterizzata da sintomi respiratori problemi digestivi (steatorrea e/o costipazione) e difetti di crescita staturo-ponderale. La mortalità  e la morbilità  dipendono dall'estensione della lesione bronco-polmonare.

Una caratteristica costante è la sterilità  nei maschi. Inoltre sono state descritte forme a insorgenza tardiva che generalmente sono monosintomatiche o scarsamente sintomatiche.

Si tratta di una malattia monogenica a trasmissione autosomica recessiva causata da mutazioni nel gene CFTR (sul cromosoma 7). Sono state descritte più di 1250 mutazioni. Circa il 70% dei casi è dovuto alla presenza dell'allele delta F508 mentre il 20% correla con altre 30 mutazioni più comuni. Non esiste una chiara correlazione genotipo-fenotipo. Il fenotipo può essere influenzato oltre che dall'eterogeneità  allelica e dalla presenza di mutazioni multiple nello stesso gene anche dall'intervento di altri fattori ambientali e geni modificatori.

La diagnosi si basa sul test del sudore (concentrazione di cloro superiore a 60 mmol/L) ed è confermata con l'identificazione della mutazione nel gene CFTR. E' disponibile il test neonatale che permette la diagnosi nel 95% dei casi.

La consulenza genetica è indicata alla coppie portatrici di mutazioni in eterozigosi (identificate dopo la nascita di un bimbo affetto da fibrosi cistica in base ad all' anamnesi familiare positiva o successivamente all'identificazione di una mutazione in eterozigosi in un bambino sottoposto allo screening alla nascita).

La diagnosi prenatale è possibile con l'analisi molecolare sui villi coriali attorno alla decima settimana di amenorrea. Il trattamento è esclusivamente sintomatico e consiste nel posizionamento di un drenaggio bronchiale e nella somministrazione di antibiotici per le infezioni respiratorie nella somministrazione di estratti pancreatici vitamine e integratori energetici per i problemi digestivi e nutrizionali. Questo trattamento che ha un buon rapporto costo-beneficio ha significativamente migliorato la prognosi dei pazienti affetti da fibrosi cistica: nel 1960 la maggior parte dei pazienti moriva prima dei 5 anni di vita mentre attualmente l'età  media di sopravvivenza supera i 35 anni e l'età  attesa di vita è 40 anni.

Lo sviluppo di trattamenti eziologici associati a benefici complementari (approcci farmacologici o terapia genica) possono migliorare il trattamento sintomatico mentre il test neonatale e lo sviluppo di centri di riferimento possono beneficiare il coordinamento della presa in carico.

Fonte: Orpha.net che ringraziamo per averci concesso l'utilizzo del testo.

Per maggiori Informazioni sulla Fibrosi Cistica andate a questo link.