MENU SEZIONE

FONDAZIONE CESARE SERONO

Un questionario per migliorare l’interazione fra persone con malattie della tiroide e medici

La Fondazione Cesare Serono, con il questionario “Tiroide in Primo Piano” ha raccolto riscontri di persone con ipotiroidismo o ipertiroidismo riguardo a come il problema è stato gestito. Si chiede ora ai medici di fornire il loro parere sui risultati ottenuti con il questionario.

Dal 05/06/2015 al 18/09/2015 persone che avevano ricevuto una diagnosi di ipo- o ipertiroidismo hanno compilato 1652 questionari sul sito della Fondazione Cesare Serono. Tale questionario aveva l’obiettivo di raccogliere informazioni su: caratteristiche della patologia, modalità e tempi della diagnosi, trattamento e soddisfazione degli utenti per l’assistenza ricevuta dal Sistema Sanitario. L’analisi delle risposte ricevute ha fornito spunti molto interessanti, come ad esempio la conferma che una discreta percentuale di alterazioni della funzione della tiroide viene individuata solo sulla base di modificazioni di esami di laboratorio o per evidenze ottenute con l’ecografia. Si è anche rilevato che, a volte, la diagnosi richiede tempi lunghi e che anche l’accesso ai controlli, da eseguire dopo la definizione del quadro e l’inizio della cura, non sempre è adeguato. Infine, la soddisfazione per l’assistenza ottenuta è diversa fra Nord, Centro e Sud Italia.

Al Congresso dell’Associazione Italiana della Tiroide i risultati di Tiroide in Primo Piano sono stati ufficialmente presentati per la prima volta agli specialisti e ad alcuni di loro è stato chiesto di fornire il proprio punto di vista su quanto riferito dai malati. Tali commenti sono stati particolarmente interessanti e hanno suggerito che l’ideale completamento dell’indagine Tiroide in Primo Piano consisterebbe proprio nel raccogliere il riscontro del più ampio numero possibile di medici circa i risultati dell’analisi del questionario.

Per questo la Fondazione Cesare Serono ha pubblicato sul proprio sito il questionario proposto al Congresso dell’Associazione Italiana della Tiroide. Le risposte fornite dai malati e quelle dei medici saranno quindi integrate in un’unica analisi che potrebbe fornire soluzioni per migliorare l’interazione e la comunicazione fra chi ha un problema alla tiroide e chi glielo deve risolvere.

Il questionario si può trovare a questo link.

Tommaso Sacco

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI

Minestra di legumi

Ingredienti (per 4 persone) 200 g di piselli secchi, 1 cipolla bianca di media grandezza, 200 g di farro, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, 2 porri, un cespo di lattuga, 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato, brodo vegetale q.b., sale e pepe q.b. Preparazione Mettete i piselli in acqua fredda per circa 2-3 ore, [...]

Leggi Tutto

Relazioni fra alimentazione, ambiente, microbiota e sclerosi multipla

Primo speciale sulle ricerche presentate al congresso dell'Accademia Americana di Neurologia: [...]

Leggi Tutto

Microendoscopia ad alta risoluzione: un nuovo strumento per la diagnosi precoce del cancro del colon

Un nuovo strumento diagnostico potrebbe contribuire alla diagnosi precoce dei polipi maligni del colon, si tratta della microendoscopia ad alta risoluzione.ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.www.fondazioneserono.org/newsletter/ La microendoscopia ad alta risoluzione è una tecnica che permette di valutare l’aspetto microscopico di lesioni della mucosa intestinale, lo strato di tessuto che [...]

Leggi Tutto