MENU SEZIONE

FONDAZIONE CESARE SERONO

Pisa a ruota libera

Pisa a ruota libera

“Questo percorso ti permette di vedere i monumenti più significativi di Pisa senza trovarti di fronte a muri insormontabili” ha sottolineato il Direttore della Fondazione Cesare Serono durante la conferenza stampa di presentazione della Guida di Pisa. La guida fa parte del progetto “A Ruota Libera”, un progetto della Fondazione Cesare Serono  per favorire un turismo accessibile appositamente studiato per le persone con difficoltà motoria.

Per la guida di Pisa è stato identificato e descritto un itinerario che percorso a piedi non presenta ostacoli per chi si muove con difficoltà e complessivamente congiunge 8 punti d’interesse storico, artistico e culturale. Il percorso comprende anche suggerimenti su dove mangiare, bere o riguardanti servizi utili per chi viaggia come toilette, bancomat e farmacie.

Alla conferenza stampa è intervenuta anche la testimonial della Guida, Monica Quassinti, campionessa Italiana di Wheelchair Tennis, il tennis in carozzina. "I problemi di Pisa sono i marciapiedi, rischi spesso di cadere davanti, dunque ti concentri sul percorso guardando in terra perdendo le bellezze che ci sono intorno. Questa guida mi consente di spostarmi da sola in carrozzina spingendomi in piena autonomia e godermi la mia città”.

Sandra Capuzzi, Assessore al Sociale del Comune di Pisa, ha sottolineato “Per fortuna a Pisa non siamo all'anno zero, qualcosa si è fatto, ma questo non è sufficiente, ci deve essere un impegno costante. Sono grata alla Fondazione che ci ha permesso di mettere l'accento sul problema che abbiamo”.

Per maggiori informazioni: Sito Itinerari Accessibili, Comunicato Stampa

Redazione Fondazione Cesare Serono

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI

Federalismo in sanità non funziona

Nel sistema sanitario esistono 20 regioni completamente diverse: diversificato l’accesso a q [...]

Leggi Tutto

Per la valutazione della funzione della tiroide delle persone con obesità grave servono valori normali del TSH specifici

Nelle persone con obesità grave, si potrebbero formulare diagnosi non corrette, riguardo alla [...]

Leggi Tutto

Quali sono i rischi per la salute del bambino dopo i trattamenti antitumorali?

Le terapie antitumorali ricevute dalla madre prima del concepimento non sembrano avere ripercussioni negative sullo sviluppo e sulla salute del bambino, né sull’esito del parto. Ciò vale per la chemioterapia e l’ormonoterapia, mentre la di aborto spontaneo, parto prematuro, anomalie della placenta e basso peso alla nascita. La gravidanza deve quindi essere seguita con particolare [...]

Leggi Tutto