Pisa a ruota libera

Notizia |
Pisa a ruota libera

“Questo percorso ti permette di vedere i monumenti più significativi di Pisa senza trovarti di fronte a muri insormontabili” ha sottolineato il Direttore della Fondazione Cesare Serono durante la conferenza stampa di presentazione della Guida di Pisa. La guida fa parte del progetto “A Ruota Libera”, un progetto della Fondazione Cesare Serono  per favorire un turismo accessibile appositamente studiato per le persone con difficoltà motoria.

Potrebbe interessarti anche…

Per la guida di Pisa è stato identificato e descritto un itinerario che percorso a piedi non presenta ostacoli per chi si muove con difficoltà e complessivamente congiunge 8 punti d’interesse storico, artistico e culturale. Il percorso comprende anche suggerimenti su dove mangiare, bere o riguardanti servizi utili per chi viaggia come toilette, bancomat e farmacie.

Alla conferenza stampa è intervenuta anche la testimonial della Guida, Monica Quassinti, campionessa Italiana di Wheelchair Tennis, il tennis in carozzina. “I problemi di Pisa sono i marciapiedi, rischi spesso di cadere davanti, dunque ti concentri sul percorso guardando in terra perdendo le bellezze che ci sono intorno. Questa guida mi consente di spostarmi da sola in carrozzina spingendomi in piena autonomia e godermi la mia città”.

Sandra Capuzzi, Assessore al Sociale del Comune di Pisa, ha sottolineato “Per fortuna a Pisa non siamo all’anno zero, qualcosa si è fatto, ma questo non è sufficiente, ci deve essere un impegno costante. Sono grata alla Fondazione che ci ha permesso di mettere l’accento sul problema che abbiamo”.

Per maggiori informazioni: Sito Itinerari Accessibili, Comunicato Stampa

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.