Morto il Prof. Elio Guzzanti

Notizia |
Morto il Prof. Elio Guzzanti

E’ morto a Roma, a 93 anni, il Prof. Elio Guzzanti, medico, ex ministro della Sanità e Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Cesare Serono. Specialista in malattie dell’apparato respiratorio e in igiene e tecnica ospedaliera, il Prof. Guzzanti è stato direttore degli ospedali Santo Spirito, San Camillo e Policlinico Umberto I di Roma. Dal 1976 al 1984 e dal 1991 al 1993 e’ stato componente del Consiglio Superiore di Sanità. Dal 1985 al 1994 è stato direttore scientifico dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù’ e dal 1996 al 1998 direttore del’Agenzia per i Servizi sanitari regionali. Autore di numerose pubblicazioni riguardanti l’organizzazione sanitaria, dal 17 gennaio 1995 al 17 maggio 1996 e’ stato Ministro della Sanità con il Governo Dini. Il 28 ottobre 2009 era stato nominato commissario ad acta per la Sanità della Regione Lazio. E’ stato direttore scientifico dell’IRCCS Oasi di Troina (Enna).

Potrebbe interessarti anche…

“Questa mattina è squillato il telefono: era il figlio del prof. Elio Guzzanti che, gentilmente, mi informava che il padre era mancato nel corso della notte”, ha dichiarato il Direttore della Fondazione Cesare Serono Gianfranco Conti. “Il professore era il presidente del comitato scientifico della Fondazione Cesare Serono, la fondazione che dirigo, e in questa veste l’ho incontrato circa sei anni fa. Non nascondo che all’inizio mi intimidiva. Troppo rilevante il suo peso specifico e la sua notorietà nel settore rispetto al mio ruolo e alla mia esperienza. Sin dal primo incontro, tuttavia, sono rimasto colpito, non tanto dalla sua competenza, che davo per scontata, quanto dalla sua affabilità, cortesia e umanità. Sempre disponibile, sempre attento alla sensibilità di tutti, ma educatamente fermo sulle posizioni che riteneva importanti. Una caratteristica del professore mi ha sempre colpito. Di persone diciamo “non più giovanissime” ma lucide se ne incontrano con una certa frequenza. Il professore oltre all’età ed alla lucidità ha, difficile dire aveva, mantenuto una caratteristica che molte persone ben più giovani non hanno: la flessibilità. Mi ha onorato della sua stima e, mi fa piacere pensarlo, della sua amicizia, e questo pensiero rende il distacco meno doloroso”.

“Una grave perdita per la Sanità Italiana ed anche per la Fondazione”, ha detto il Presidente della Fondazione Serono Giovanni Scacchi. “Sarà quasi impossibile sostituirlo”.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.