Milano a ruota libera

|
Milano a ruota libera

Grazie a questo grande progetto ho potuto conoscere la mia Milano, finora per me “Milano da bere”, dal momento che ho frequentato il centro di Milano solo perchè lavoravo nei locali più alla moda e per divertimento.

Potrebbe interessarti anche…

Grazie a questa esperienza ho conosciuto un’altra Milano, più profonda, con i suoi monumenti, teatri, chiese, musei e tanti altri luoghi caratteristici che fino a quel momento non avevo mai visitato. Devo dire che dal punto di vista dell’accessibilità e delle barriere architettoniche Milano si presterebbe bene ad essere visitata ed esplorata da persone con difficoltà nella deambulazione perché è completamente pianeggiante.

I percorsi che troverete sulla guida sono stati affrontati da me sempre in completa autonomia muovendomi in carrozzina. Le misure mi sono servite a sapere prima se potevo accedere ai luoghi segnalati.

Alfredo Di Cosmo
Pilota Disabile

Fonte: A Ruota Libera: Milano, le città d’arte in sedia a rotelle

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.