MENU SEZIONE

FONDAZIONE CESARE SERONO

I problemi che la disabilità  crea ai malati di sclerosi multipla in Italia: la Fondazione Cesare Serono presenterà  un poster sull'argomento al congresso dell'ECTRIMS

La disabilità , provocata dalla sclerosi multipla, ha pesanti ripercussioni sulla vita dei malati, che non sempre trovano risposte adeguate nelle strutture del Servizio Sanitario Nazionale. La Fondazione Cesare Serono presenterà  i risultati di un'inchiesta sull'argomento al prossimo Congresso del Comitato Europeo per il Trattamento e la Ricerca nella Sclerosi Multipla (European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis: ECTRIMS) che si terrà  a Lione dal 10 al 13 ottobre 2012.

Quelli che saranno presentati all'ECTRIMS sono i risultati di un'indagine condotta dal CENSIS (Centro Studi Investimenti Sociali), in collaborazione con l'AISM (Associazione Italiana della Sclerosi Multipla), sotto l'egida della Fondazione Cesare Serono. Alla realizzazione della indagine ha fornito un importante contributo anche il Professor Carlo Pozzilli, membro del Comitato Scientifico della Fondazione Cesare Serono e Direttore del Centro per la Sclerosi Multipla dell'Università  La Sapienza di Roma. L'indagine sulla sclerosi multipla è parte di una ricerca di più ampio respiro sui problemi che la disabilità  pone a soggetti affetti da gravi condizioni croniche: malattia di Parkinson, autismo, Sindrome di Down e, appunto, sclerosi multipla. Il progetto si articola su varie fasi. La prima mirata a valutare la percezione dell'invalidità  da parte degli Italiani, la seconda finalizzata ad evidenziare i maggiori bisogni dei malati, la terza a censire i servizi offerti dal SSN e la terza che proporrà  soluzioni per i maggiori bisogni disattesi e la quarta che sarà  un benchmarking internazionale per vedere come vengono gestite queste disabilità  all'estero. Il CENSIS ha svolto la sua indagine raccogliendo dai malati di sclerosi multipla la loro percezione dei problemi che la disabilità  crea e della adeguatezza dei servizi che sono offerti loro. I risultati che saranno presentati al Congresso evidenziano alcuni aspetti di grande interesse e, per certi versi, "provocatorà®", primo fra tutti che al peggiorare della disabilità  il carico dell'assistenza dei malati si sposta sempre di più sulle loro famiglie, rispetto ai servizi e alle strutture del SSN. Infatti, solo il 9% dei malati con disabilità  grave riceve un supporto giornaliero dal SSN. Un altro spunto di riflessione scaturisce dalla percezione dei Centri di riferimento per la sclerosi multipla, quasi esclusivamente come erogatori di terapie farmacologiche, laddove la malattia richiederebbe una gestione più complessa e multidimensionale.

La Fondazione Cesare Serono è orgogliosa di dare voce, grazie alla collaborazione con CENSIS e AISM, ai bisogni dei malati di sclerosi multipla nella speranza che questo contribuisca a migliorare in futuro i livelli di assistenza offerta e la qualità  di vita delle persone con sclerosi multipla e delle loro famiglie.

Tommaso Sacco

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI

Come viene percepita dagli specialisti l’immunoterapia specifica per il raffreddore da fieno?

Un gruppo di esperti di alcuni fra i più importanti Centri italiani ha eseguito un’indagine [...]

Leggi Tutto

Sintomi dei tumori della testa e del collo

I tumori SCCHN presentano sintomi non specifici, alcuni dei quali possono essere riscontrati spesso anche in di soggetti con patologie meno gravi, quali le malattie da raffreddamento. Per questo motivo, i sintomi sono spesso sottovalutati dai pazienti.ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.www.fondazioneserono.org/newsletter/ I sintomi includono: Mal di gola persistente Difficoltà  [...]

Leggi Tutto

Eccesso di peso nei paesi dell’Europa mediterranea: situazione critica destinata a peggiorare

Al Congresso Europeo dell’Obesità sono stati presentati dati prodotti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Essi indicano che la frequenza di sovrappeso e di obesità in Italia, Grecia e Spagna è elevata e aumenterà di molto nei prossimi anni.COMPILA IL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE!Vuoi sapere se sei soggetto a fattori di rischio o hai sintomi di disfunzioni [...]

Leggi Tutto