Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Cladribina

Il meccanismo d’azione della cladribina, farmaco in compresse, consiste in una riduzione del numero dei linfociti che alimentano i processi di infiammazione alla base delle alterazioni del sistema nervoso che sono caratteristiche della sclerosi multipla. Come altri farmaci introdotti di recente nella pratica clinica per la terapia della sclerosi multipla, anche la cladribina viene impiegata pure in altri campi, come l’ematologia, per il trattamento di alcune forme di leucemia. Sulla base dei risultati di numerosi studi, su ampie casistiche, eseguiti dai più importanti centri della sclerosi multipla del mondo, il Comitato per i Prodotti Farmaceutici per Uso Umano ha concluso che il beneficio terapeutico della cladribina consiste nel “ridurre la frequenza delle recidive e nel ritardare la progressione della malattia”. Per questo ha indicato il farmaco proprio nelle forme che si manifestano con un’attività più intensa. Per approfondimenti sul farmaco andare ai link 1 e link 2.

Potrebbe interessarti anche…

 

Contatta l'esperto

CONTATTA GLI ESPERTI

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda
Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti

Iscriviti