Video sulla Fertilità

Video sulla Fertilità

Scritto da:
Fondazione Serono

In questo pagina potete trovare i video creati dalla Fondazione nell’ambito della fertilità e le interviste agli esperti.

  1. Preservazione della fertilità nell’endometriosi
  2. Sostegno psicologico della coppia in relazione al fallimento del percorso di PMA
  3. L’equilibrio ormonale e i suoi effetti sulla fertilità femminile
  4. Personalizzare la cura dell’infertilità: una chiave per il successo
  5. Endometriosi nell’adolescenza
  6. I nostri stili di vita: come influiscono sulla fertilità
  7. Diventare genitori con la donazione di gameti: il vissuto della coppia
  8. I marcatori più attendibili nella definizione della riserva ovarica
  9. Terapia chirurgica dell’endometriosi
  10. Infertilità e PMA: aspetti psicologici e relazionali
  11. Sindrome dell’ovaio policistico: problemi e soluzioni
  12. Procreazione medicalmente assistita nelle donne di più di 40 anni
  13. Sindrome da iperstimolazione ovarica: un evento raro, prevenibile e gestibile
  14. Quando ricorrere alla preservazione della fertilità?
  15. Quando il trasferimento dell’embrione viene differito rispetto al ciclo ovarico
  16. C’è un solo dato che chiarisce alla coppia infertile quante probabilità ha di avere un figlio
  17. Il futuro dell’ICSI
  18. Le competenze minime del ginecologo
  19. Percentuali di successo della PMA: l’importante è capire a chi si riferiscono
  20. Il Contributo del digitale e delle nuove tecnologie al progresso della PMA
  21. Età e risultati della procreazione medicalmente assistita: facciamo chiarezza
  22. Uso delle cellule staminali nella cura dell’infertilità
  23. Procreazione Medicalmente Assistita: l’importanza di una comunicazione a più voci
  24. Procreazione Medicalmente Assistita: gli antiossidanti nell’infertilità maschile
  25. Procreazione Medicalmente Assistita: come affrontare efficacemente l’endometriosi
  26. Procreazione Medicalmente Assistita: la comunicazione fra operatori sanitari e coppie
  27. Cosa devo considerare nella scelta del centro di PMA?
  28. La ricerca al Centro Scienze della Natalità del San Raffaele
  29. Estendere la disponibilità della preservazione della fertilità
  30. Età ed endometriosi come cause di infertilità: la PMA può risolvere il problema
  31. PMA: Gestione delle aspettative della coppia
  32. Valutazione degli embrioni nella Procreazione Medicalmente Assistita: l’intervista all’esperto

Preservazione della fertilità nell’endometriosi

In alcuni casi di infertilità dovuta all’endometriosi, è necessario ricorrere a interventi in laparoscopia o con chirurgia tradizionale. Mario Malzoni in proposito raccomanda di rivolgersi a Centri qualificati ed esperti nella diagnosi e nell’applicazione di questi trattamenti. L’esperienza dell’operatore è infatti la migliore premessa per l’esecuzione di interventi che ottimizzino il bilancio tra efficacia dell’approccio terapeutico e rischio di esiti indesiderati. La laparoscopica in generale è più adatta perché più rispettosa degli organi e dei tessuti coinvolti. Se si rende necessario un intervento con chirurgia tradizionale, può essere indicata una crioconservazione degli ovociti, prima dell’intervento, che permetterà di ottenere gravidanze con tecniche di procreazione medicalmente assistita.

Potrebbe interessarti anche…


Sostegno psicologico della coppia in relazione al fallimento del percorso di PMA

La reazione emotiva in relazione al fallimento di un percorso di PMA varia in base alla personalità, le risorse e le strategie di coping di ciascun individuo. Le due reazioni più comuni sono la colpevolizzazione o il cercare di prendere le distanze dall’accaduto. Chi tende a colpevolizzarsi, tende a cercare le cause della propria infertilità disperdendo molte energie, senza fronteggiare le proprie difficoltà con strategie di coping efficaci. Chi, invece, cerca di prendere le distanze dalle responsabilità degli eventi e di concentrarsi su possibili soluzioni alternative, riesce a superare con meno difficoltà il dolore del fallimento. Pensare alla propria sterilità di coppia secondo un’attribuzione causale esterna protegge la coppia da sentimenti di vergogna e bisogno di isolamento, rendendola più libera nelle richieste di aiuto e nella ricerca di una nuova ristrutturazione della propria vita.


L’equilibrio ormonale e i suoi effetti sulla fertilità femminile

La valutazione endocrinologica della donna alla ricerca della gravidanza può essere molto utile per identificare disturbi dell’equilibrio ormonale potenzialmente responsabili di infertilità, ma anche per diagnosticare e trattare endocrinopatie e dismetabolismi e prevenire patologie durante la gravidanza.


Personalizzare la cura dell’infertilità: una chiave per il successo

Personalizzare la terapia dell’infertilità per ottimizzare i suoi risultati: ne parla Claudio Castello, Medico Specialista in Ostetricia e Ginecologia e Responsabile del Centro FIVET dell’ASL Città di Torino, in un’intervista nella quale spiega anche i criteri in base ai quali si possono individualizzare le cure


Endometriosi nell’adolescenza

L’endometriosi, che può porre problemi di diagnosi e di trattamento anche in età adulta, risulta ancora più difficile da gestire nelle adolescenti, come spiega nell’intervista Mario Malzoni, Primario dell’Unità Operativa di Endoscopia Ginecologica Avanzata della Casa di Cura Malzoni di Avellino e Direttore del Centro “Endoscopica” e del Centro Nazionale dell’Endometriosi e Professore Invitato della Seconda Università degli Studi di Napoli. Infatti, i sintomi più comuni dell’endometriosi, come disordini mestruali e rapporti sessuali dolorosi, si possono presentare anche nelle ragazze che non sono affette da tale patologia e ciò crea problemi di diagnosi differenziale. Sarebbe bene, quindi, in presenza di queste manifestazioni, raccogliere un’anamnesi dettagliata ed eseguire una visita accurata. Un’indagine che contribuisce a chiarire l’origine dei sintomi è l’ecografia, che può risultare diagnostica se l’endometriosi è localizzata all’ovaio, mentre è meno risolutiva se è localizzata altrove. Da ponderare bene è anche la scelta della cura, in quanto le soluzioni chirurgiche, alle quali si ricorre nelle donne adulte, sarebbero da evitare nelle adolescenti, salvo casi particolari.


I nostri stili di vita: come influiscono sulla fertilità

Alimentazione, attività fisica, “brutti vizi” come il tabagismo o l’eccessivo consumo di alcol e caffeina. Sono questi gli elementi principali sulla base dei quali si possono giudicare gli stili di vita di ognuno di noi, abitudini che hanno tutte un’influenza positiva o negativa anche sulla fertilità. Sono, infatti, sempre più numerosi gli studi scientifici che dimostrano come la salute di un individuo sia strettamente correlata al suo modo di vivere e le più recenti evidenze documentano come esso sia di fondamentale importanza in particolar modo per la propria capacità riproduttiva. Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Gemma Fabozzi.


Diventare genitori con la donazione di gameti: il vissuto della coppia

Dal 2014, molte coppie con infertilità o sterilità assoluta possono accedere alla fecondazione con donazione di gameti nella Procreazione medicalmente assistita (PMA), l’obiettivo della genitorialità, ma il vissuto di questa tecnica rimane complesso. Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Federica Faustini.


I marcatori più attendibili nella definizione della riserva ovarica

L’analisi dei marker di fertilità femminile, cioè i marcatori più attendibili nella definizione della riserva ovarica, è fondamentale per l’inquadramento e la gestione della coppia infertile. Ne parla il Dott. Alberto Vaiarelli.


Terapia chirurgica dell’endometriosi

Mario Malzoni ha illustrato, in un’intervista, gli approcci chirurgici per la cura dell’endometriosi.


Infertilità e PMA: aspetti psicologici e relazionali

Infertilità e PMA: non solo un problema fisico e un atto medico ma anche un’esperienza dal vissuto complesso, perché desiderare un figlio e sperimentare l’impossibilità di concepirlo è un’esperienza dolorosa. Ne parla la Dott.ssa Maria Teresa Laura Abbruzzese


Sindrome dell’ovaio policistico: problemi e soluzioni

Claudio Castello, Medico Specialista in Ostetricia e Ginecologia e Responsabile del Centro FIVET dell’ASL Città di Torino, ha parlato, in un’intervista, di tutti gli aspetti relativi alla Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) e, in particolare, di quali problemi essa pone e di quali soluzioni si hanno a disposizione per eventuali quadri di infertilità associati alla PCOS.


Procreazione medicalmente assistita nelle donne di più di 40 anni

Come anticipa Fulvio Cappiello, Medico Specialista in Ostetricia e Ginecologia e Responsabile del Trattamento Medico del Centro della PMA della Clinica Mediterranea di Napoli, in apertura della sua intervista, la PMA nelle donne di oltre 40 anni è un argomento di grande interesse, non solo per tante coppie, ma anche per gli specialisti.


Sindrome da iperstimolazione ovarica: un evento raro, prevenibile e gestibile

Fulvio Cappiello in questa intervista parla di Sindrome da iperstimolazione ovarica, un evento raro, e, comunque gestibile, che si può verificare nella Procreazione Medicalmente Assistita.


Quando ricorrere alla preservazione della fertilità?

Questa intervista a Fulvio Cappiello è dedicata al congelamento di ovociti per la preservazione della fertilità.


Quando il trasferimento dell’embrione viene differito rispetto al ciclo ovarico

Fulvio Cappiello parla, in questa intervista, dei motivi per i quali può essere rimandato il trasferimento dell’embrione nell’utero.


C’è un solo dato che chiarisce alla coppia infertile quante probabilità ha di avere un figlio

A una coppia infertile che deve decidere se intraprendere un percorso di Procreazione Medicalmente Assistita bisognerebbe prospettare con trasparenza le probabilità di successo che ha, con un parametro attendibile. Andrea Borini ginecologo, grande esperto di PMA e Responsabile della rete dei Centri 9.baby, diffusa in tutta Italia, spiega quale è questa variabile.


Il futuro dell’ICSI

Anche se sembra che la procreazione medicalmente assistita sia indietro dal punto di vista tecnologico, non è proprio così. Questo è ciò che ci ha detto la Dott.ssa Laura Sosa Fernandez del Centro Embryos in un’intervista alla Fondazione Serono sul futuro dell’ICSI.


L’empatia è una delle competenze principali che deve avere un ginecologo, soprattutto per quelli che operano nel mondo della medicina riproduttiva. La capacità di comunicare alla coppia è fondamentale soprattutto per via della delicatezza di una situazione nella quale una coppia potrebbe sentirsi vulnerabile. Questo è quanto ci ha detto il Prof. Nicola Colacurci, Direttore del Dipartimento Universitario di Scienze Ginecologiche, Ostetriche e della Riproduzione della Seconda Università di Napoli.


Percentuali di successo della PMA: l’importante è capire a chi si riferiscono

Le coppie che cercano nella Procreazione Medicalmente Assistita la soluzione alla loro infertilità trovano in rete percentuali di successo che possono confondere loro le idee. Andrea Borini ginecologo, grande esperto di PMA e Responsabile della rete dei Centri 9.baby, diffusa in tutta Italia, fornisce, in un’intervista, elementi utili a interpretare tali dati.


Il Contributo del digitale e delle nuove tecnologie al progresso della PMA

Negli ultimi decenni, il progresso tecnologico ha supportato, e talvolta orientato, l’espansione e lo sviluppo delle discipline biomediche. Anche la procreazione medicalmente assistita (PMA) è stata interessata da tale evoluzione. In particolare, il laboratorio di “in vitro fertilization” (IVF) è stato oggetto di numerosi cambiamenti: metodologici, tecnologici e concettuali. Da un approccio alla coltura di gameti ed embrioni quasi artigianale e non sempre basato sull’evidenza medica, la prassi dell’embriologia clinica ha successivamente adottato soluzioni progressivamente più sistematiche e innovative.


Età e risultati della procreazione medicalmente assistita: facciamo chiarezza

Andrea Borini è uno dei massimi esperti di Procreazione Medicalmente Assistita e a pieno titolo può fare chiarezza sull’effetto che ha l’età sui risultati della PMA. Il messaggio di fondo è: non rimandiamo troppo il ricorso alla PMA, perché i dati evidenziano che già dai 40 anni i risultati peggiorano, se non con la donazione degli ovociti.


Uso delle cellule staminali nella cura dell’infertilità

Le cellule staminali sono in grado di sostituire le cellule specializzate del nostro corpo, quando queste sono fisiologicamente consumate o danneggiate. Inoltre possiedono la particolare caratteristica di produrre sia copie di loro stesse (auto rinnovamento) che precursori specializzati (differenziamento) ad ogni divisione cellulare.


Procreazione Medicalmente Assistita: l’importanza di una comunicazione a più voci

Valerio Pisaturo, Embriologo dell’ospedale Evangelico Internazionale di Genova, espone il suo punto di vista circa l’interazione fra operatori sanitari dei Centri di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) e coppie. Laura Privitera, medico del Centro di PMA dell’Ospedale San Raffaele di Milano, spiega che comunicare alla coppia informazioni “critiche” come quelle relative all’insuccesso di un ciclo di PMA o quelle che illustrano una procedura di laboratorio può essere molto difficile.


Procreazione Medicalmente Assistita: gli antiossidanti nell’infertilità maschile

Francesco Lombardo, Endocrinologo e Andrologo dell’Università La Sapienza di Roma, parla, nella sua intervista, del ruolo degli antiossidanti nel trattamento dell’infertilità maschile. C’è un razionale che supporta il loro impiego, perché gli antiossidanti contrastano l’effetto dei radicali liberi. Queste sostanze possono alterare composizione e funzionalità dello sperma, riducendo il potenziale procreativo del maschio. I maschi che hanno questo tipo di problemi potrebbero ovviare alle loro conseguenze negative sul liquido seminale assumendo antiossidanti, sotto la guida di un esperto.


Procreazione Medicalmente Assistita: come affrontare efficacemente l’endometriosi

Elisabetta Coccia, Professore Associato di Ginecologia dell’Università di Firenze e Direttore del Centro pubblico di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) dell’Ospedale Careggi, parla di endometrosi, una patologia che si presenta in età riproduttiva ed è causa frequente di infertilità.


Procreazione Medicalmente Assistita: la comunicazione fra operatori sanitari e coppie

Alberto Revelli, Professore Associato dell’Università di Torino e Responsabile del Centro di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA) della stessa Università, spiega quanto importante sia la comunicazione fra operatori sanitari e coppie che si rivolgono a un Centro per la PMA.


Cosa devo considerare nella scelta del centro di PMA?

La scelta di un centro di procreazione medicalmente assistita non è facile. Spesso si sceglie il centro più vicino casa, altre volte uno raccomandato da amici o per conoscenza diretta del medico che ci lavora. In questa video intervista il Dott. Mario Mignini Renzini, Direttore Medico del Gruppo Biogenesi, ci spiega quali sono i criteri che una coppia dovrebbe prendere in considerazione nella scelta del centro.


La ricerca al Centro Scienze della Natalità del San Raffaele

Alcuni centri di Procreazione Medicalmente Assistita si caratterizzano non solo per la parte prettamente medica dell’attività, ma anche dalla ricerca. Questo è il caso del San Raffaele.


Estendere la disponibilità della preservazione della fertilità

La preservazione della fertilità è un approccio che si sta diffondendo sempre di più, ma non è ancora proposto in tutte le occasioni nelle quali potrebbe essere applicata. Paolo Giovanni Artini, nella sua intervista, spiega come una stretta interazione fra oncologi e Centri di PMA possa estendere la disponibilità della preservazione della fertilità.


Età ed endometriosi come cause di infertilità: la PMA può risolvere il problema

Età avanzata e presenza di endometriosi sono due fra i fattori che possono essere all’origine di una ridotta fertilità femminile o di una vera e propria infertilità. In questa intervista, Paolo Giovanni Artini spiega come tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita personalizzate possono permettere di conseguire il concepimento.


PMA: Gestione delle aspettative della coppia

In questa videointervista, la Dott.ssa Maria Grazia Torelli del Centro Palmer di Reggio Emilia, parla del ruolo degli psicologi all’interno del viaggio della coppia e fornisce spiegazioni su cosa significa “percentuale di probabilità di gravidanza con la PMA”.


Valutazione degli embrioni nella Procreazione Medicalmente Assistita: l’intervista all’esperto

Come si valutano gli embrioni più adatti a essere trasferiti nell’utero e quali sono le loro caratteristiche che aumentano la probabilità di ottenere una gravidanza?


Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.