MENU SEZIONE

La gravidanza di settimana in settimana

1-3 settimane

Più o meno a metà fra una mestruazione e l'altra (ma non sempre) avviene l'ovulazione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

L'uovo maturo rilasciato dall'ovaia discende verso la tuba, dove avviene il concepimento se questi incontra uno spermatozoo. L'uovo può vivere 24 ore dopo essere stato rilasciato, mentre gli spermatozoi (che sono centinaia di milioni) possono vivere per diversi giorni nelle vie genitali femminili. La probabilità di rimanere incinta è maggiore se il rapporto sessuale avviene il giorno prima dell'ovulazione. Il prodotto del concepimento scende dalla tuba verso la cavità uterina, dove avviene l'impianto.

4-5 settimane

È possibile eseguire un test di gravidanza già il primo giorno dopo la mancata mestruazione, utilizzando preferibilmente le prime urine del mattino. Se positivo, raramente si tratta di un errore. Se negativo è meno affidabile (e deve essere ripetuto dopo qualche giorno).

L'embrione si fissa alla parete dell'utero (annidamento) con piccole "radici" che lo collegano alla circolazione sanguigna materna. Alla fine del primo mese non è più lungo di 5 mm, ma il cuore batte già, il cervello inizia a formarsi e il sesso è determinato (anche se ovviamente non si può ancora vedere con l'ecografia).

6-7 settimane

Il battito del cuore può essere visto con l'ecografia. Se non si vede, non è detto che non vi sia gravidanza, ma questa potrebbe essere iniziata dopo ("ridatazione ecografica").

Il cervello del bimbo inizia a svilupparsi. Alla fine di questo periodo l'embrione è lungo circa 10 mm.

8-9 settimane

Se non ancora effettuato, conviene prendere l'appuntamento per il primo controllo in gravidanza non oltre questo periodo.

Iniziano a formarsi occhi, bocca, orecchie, mani e piedi, cuore, polmoni, reni, fegato e intestino. L'embrione cresce fino a 22 mm.

10-14 settimane

Alla 12a settimana il feto è completamente formato, il sesso è già determinato e d'ora in avanti dovrà crescere e maturare.

Il bambino si muove, ma i suoi movimenti non possono ancora essere avvertiti dalla mamma.

Con gli ultrasuoni si può auscultare il battito cardiaco: la sua frequenza è circa il doppio di quella di un adulto. Il bimbo cresce fino a circa 85 mm. e pesa 25 gr.

I sintomi fastidiosi della gravidanza (nausea, stanchezza, etc.) possono iniziare a migliorare.

È più raro abortire dopo queste settimane.

15-22 settimane

Il bimbo cresce rapidamente. È capace di aprire la bocca, compaiono unghie e capelli. I primi movimenti fetali vengono avvertiti dalla mamma all'inizio di questo periodo se si tratta di un secondo bimbo, o alla fine se si tratta della prima gravidanza. È bene iniziare un corso di preparazione al parto o almeno fare esercizi fisici idonei con regolarità.

A 22 settimane il bimbo pesa circa 300 gr.

23-30 settimane

Il bambino risponde agli stimoli sonori e tattili. Deglutisce piccole quantità di liquido amniotico ed urina nel sacco amniotico. Può avere il singhiozzo e si succhia spesso il pollice (per prepararsi all'allattamento). Il suo cuoricino può essere percepito dal papà se questi appoggia l'orecchio nel punto giusto dell'addome materno.

La pelle del bambino è ricoperta da una sostanza grassa impermeabile che si chiama "vernice caseosa" e serve per proteggerla dal lungo periodo "in immersione". Il bimbo sente i rumori attorno a sé anche se attutiti dall'acqua. Ascolta anche le voci e le può riconoscere. Gradisce la musica. Può distinguere la luce dal buio.

Dopo la 24a settimana il bambino è "vitale", cioè ha probabilità di sopravvivenza in caso di parto prematuro. Alla 30a settimana la lunghezza dalla testa al podice è di circa 27 cm. Il peso è circa 1.400 gr.

Per chi lavora occorre redigere il certificato di astensione obbligatoria dal lavoro e farlo firmare al proprio ginecologo. I controlli ostetrici vanno effettuati due volte al mese.

31-36 settimane

Il bambino può già mettersi in posizione (a testa in giù). Tuttavia, se fosse podalico, potrebbe sempre girarsi spontaneamente anche nelle ultime settimane. Il bambino può distinguere la luce dal buio.

In questo periodo hanno inizio la maggior parte dei corsi di preparazione al parto.

È importante controllare che il feto si muova (minimo 10 movimenti dalla mattina alla sera, ma solitamente sono molti di più) e che le contrazioni non diventino frequenti o dolorose, né che vi siano perdite di liquido amniotico dalla vagina. Per questo è meglio tenere già preparata la valigia per l'ospedale.

37-40 settimane

All'inizio del nono mese il feto compie i primi movimenti respiratori anche se non c'è aria nei suoi polmoni. Se la testina del bambino scende nella pelvi (di solito dopo la 38a settimana), anche la pancia della mamma si abbassa.

I controlli ostetrici si fanno quindicinali o settimanali.

Alla 40a settimana il bambino è lungo circa 50 cm e si muove di meno perché è cresciuto di peso e lunghezza.

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI