MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Sindrome da Iperstimolazione Ovarica (OHSS): Prevenzione

Notizia

PUBBLICATO

Sindrome da Iperstimolazione Ovarica (OHSS): Prevenzione

Per ulteriori informazioni sulla Sindrome da Iperstimolazione Ovarica (OHSS) vedi anche:


La Sindrome da Iperstimolazione Ovarica (OHSS) è una potenziale complicanza della stimolazione ovarica che si può verificare durante o successivamente al trattamento di pazienti sottoposte a stimolazione ovarica per il trattamento della sterilità. Forme gravi di ' OHSS si verificano in una percentuale di casi che va dallo 0,5 al 5,0% dei cicli di fecondazione in vitro (IVF) (1). La patogenesi dell'OHSS non è ancora oggi ben chiara, tuttavia la sindrome sembrerebbe essere determinata, nelle fasi iniziali, da un aumento della permeabilità vascolare, che determina un passaggio di liquidi dal compartimento uintravascolare a quello extravascolare. Si verifica così' uno stato di concentrazione delle componenti solide del sangue che, da un lato espone la paziente a un rischio elevato di trombosi ed emboli e dall'altro determina una riduzione del flusso di sangue negli organi con rischio di ischemia. .All'aumento della permeabilità vascolare concorrono diverse molecole definite fattori vasoattivi e citochine, tra cui l'interleuchina (IL)-6, l'interleuchina (IL)-8, il fattore di necrosi tumorale (TNF) e l' angiotensina II (2).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Recentemente, diversi studi sulla patogenesi dell'OHSS hanno messo in rilievo il ruolo del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) che, dalla letteratura più recente, sembrerebbe essere il più importante mediatore nella patogenesi dell'OHSS. La produzione del VEGF è indotta dalla gonadotropina corionica (hCG), un ormone che viene somministrato 36/38 ore prima del prelievo ovocitario per indurre la maturazione finale degli ovociti. L'hCG agisce stimolando la produzione di VEGF da parte di cellule situate all'interno del follicolo dette cellule della granulosa. a livello delle cellule della granulosa (3). Il VEGF, a sua volta, stimola la formazione di nuovi vasi sanguigni (funzione definita angiogenesi) e aumenta la permeabilità vascolare, agendo attraverso il recettore per il VEGF (VEGFR-2) localizzato sulla superficie delle cellule che formano il rivestimento interno dei vasi saguigni (endotelio) con un meccanismo ancora poco chiaro.

Lo sviluppo dell'OHSS è principalmente associato, quindi, alla somministrazione dell'hCG per l'induzione dell'ovulazione, senza l'utilizzo della quale raramente la sindrome si sviluppa (2).
Inoltre, la sindrome si aggrava o talvolta inizia se durante l'OHSS si instaura la gravidanza (l).

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI