Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

La possibilità di gravidanza in coppie omosessuali: cosa si può fare in Italia oggi?

Parere degli esperti |time pubblicato il
La possibilità di gravidanza in coppie omosessuali: cosa si può fare in Italia oggi?

Gli articoli della sezione "Il parere degli esperti" riguardano alcuni fra gli argomenti più importanti e dibattuti delle rispettive aree cliniche. Dato il livello di approfondimento raggiunto, i testi possono contenere termini e concetti molto complessi. L’utilizzo del glossario potrà essere di aiuto nella comprensione di questi articoli e altri contenuti del sito, più divulgativi, contribuiranno a chiarire gli argomenti trattati.


Con l’introduzione dell'Istituto, in vigore dal 5 giugno 2016, della Legge 20 maggio 2016, n. 76 (cosiddetta legge Cirinnà), che disciplina in materia di unioni civili, l’ordinamento italiano sancisce il riconoscimento giuridico della coppia formata da persone dello stesso sesso, finalizzato a stabilirne diritti e doveri reciproci, estendendo alle coppie omosessuali gran parte dei diritti e dei doveri previsti per il matrimonio.

Pur regolamentando le unioni civili, l'articolo 5 della Legge 40/2004 sulle "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita” recita che “Fermo restando quanto stabilito dall'articolo 4, comma 1, possono accedere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita coppie di maggiorenni di sesso diverso, coniugate o conviventi, in età potenzialmente fertile, entrambi viventi.”

Potrebbe interessarti anche…

In virtù di tale normativa, attualmente in Italia coppie omosessuali o single non possono accedere a metodiche di fecondazione assistita al fine dell’ottenimento della gravidanza.

Donne omosessuali o donne lesbiche single possono ricorrere a metodiche come l’autoinseminazione con donatore conosciuto oppure a inseminazione artificiale, sia omologa sia eterologa, nei Paesi in cui la legislazione consenta tale pratica. Taluni Paesi permettono alle coppie lesbiche di effettuare la ricezione di ovociti della partner (ROPA), metodica che consiste nell’applicare le tecniche di fecondazione assistita per trasferire a una donna gli embrioni generati con gli ovuli della sua partner.

Coppie di uomini omosessuali o gay single possono ottenere una gravidanza tramite la pratica della maternità surrogata o gestazione per altri, che rappresenta una forma di procreazione assistita in cui una donna provvede alla gestazione per conto di un singolo o di una coppia di persone, che saranno il genitore o i genitori del nascituro.

In Italia l’art. 12 comma 6 della Legge n. 40 del 2004 pone il divieto assoluto del ricorso alla surrogazione di maternità, nonché alla sua organizzazione o pubblicizzazione. In caso di violazione del divieto, è prevista una reclusione da tre mesi a due anni e una multa da 600mila a un milione di euro. Il divieto è stato confermato nel 2017 dalla Corte costituzionale. Tale pratica è espressamente consentita e regolamentata in numerosi Paesi europei e non europei. Gli Stati che consentono l’accesso alla surrogazione ne disciplinano le condizioni e gli aspetti legali a essa correlati.

Se la possibilità di gravidanza per le coppie omosessuali in Italia è disciplinata nei limiti di Legge, coppie omosessuali che ottengono una gravidanza possono accedere alle prestazioni mediche specialistiche, atte a tutelare la salute della gravida e del nascituro come previsto dalle norme del Sistema Sanitario Nazionale.

In Italia l'adozione del configlio per coppie omosessuali o stepchild adoption non è riconosciuta a livello legislativo e non viene disciplinata dalla Legge Cirinnà, la quale però prevede espressamente che "resta fermo quanto previsto e consentito in materia di adozione dalle norme vigenti", consentendo la possibilità da parte dei tribunali di applicare le norme sull'adozione in casi particolari previste dalla Legislazione Italiana.

Dott.ssa Silvia Spinillo, Dott. Enrico Papaleo - Clinica Ostetrico-Ginecologica, IRCCS Ospedale San Raffaele

Bibliografia di riferimento

  • De Wert G, Dondorp W, Shenfield F, et al. ESHRE Task Force on Ethics and Law 23: medically assisted reproduction in singles, lesbian and gay couples, and transsexual people†. Hum Reprod 2014;29(9):1859859:1
  • Gianaroli L, Ferraretti AP, Magli MC, Sgargi S. Current regulatory arrangements for assisted conception treatment in European countries. Eur J Obstet Gynecol Reprod Biol 2016;207:211ol
  • Legge 20 maggio 2016, n. 76 “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze” (Gazzetta Ufficiale n.118 del 21-05-2016).
  • Legge 19 febbraio 2004, n. 40 "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita” (Gazzetta Ufficiale n. 45 del 24 febbraio 2004).
  • Shenfield F, Pennings G, Cohen J, et al. ESHRE Task Force on Ethics and Law 10: surrogacy. Hum Reprod. 2005;20(10):2705705.
  • Sentenza Corte costituzionale n. 272/2017.