MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

La fertilità  maschile e femminile diminuisce con il passare degli anni

Notizia

PUBBLICATO

La fertilità  maschile e femminile diminuisce con il passare degli anni

Una ricerca condotta da un gruppo di studiosi londinesi e pubblicata sulla rivista The Obstetrician & Gynaecologist (Gli ostetrici e i Ginecologi) ha confermato che l'età  influisce sulla fertilità  di uomini e donne.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Gli autori hanno esaminato tutti gli studi realizzati negli ultimi anni sulla fertilità  maschile e femminile. Dall'analisi è emerso che l'età  media in cui una donna diventa madre è aumenta negli ultimi 40 anni: nel 1968 le donne avevano il primo figlio intorno ai 23 anni, mentre nel 2008 l'età  media della prima maternità  era 29,3 anni.

Secondo l'analisi, passano col passare degli anni è aumentato il tempo necessario per ottenere il concepimento: a 25 anni, a impiegare più di un anno per concepire è il 5% delle donne, mentre a 35 anni non riesce a concepire entro un anno il 30% delle donne. Non solo. Le donne che concepiscono dopo i 35 anni hanno una probabilità  più alta (di circa sei volte) di avere aborti spontanei nel corso della gravidanza e di andare incontro a complicazioni, come il diabete gestazionale della gravidanza, la preeclampisa (malattia caratterizzata dalla presenza di edemi, proteine nelle urine e ipertensione), la placenta previa (malattia in cui la placenta si posiziona in corrispondenza del segmento inferiore dell'utero, impedendo l'uscita del bambino), una gravidanza pre-termine, un parto con taglio cesareo. Inoltre, i figli nati da donne con più di 35 anni, rispetto a quelli nati da madri più giovani, hanno un rischio maggiore di essere affetti da malattie genetiche (come la sindrome di Down).

La ricerca ha confermato che l'invecchiamento compromette anche la fertilità  maschile: nelle casistiche considerate, le compagne di uomini che avevano meno di 25 anni hanno impiegato in media 4,6 mesi per incinte ottenere un concepimento, mentre le partner di uomini che avevano più di 40 anni hanno impiegato due anni, anche se erano molti più giovani dei loro compagni (meno di 30 anni).

Gli autori dello studio hanno concluso che è un diritto delle donne decidere in piena coscienza quando diventare madri, ma è importante che tutte siano informate fin da giovani sul fatto che dopo i 35 anni la fertilità  diminuisce e aumentano le probabilità  di avere gravidanze difficili e che anche l'età  del partner può incidere sulla riuscita del concepimento.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte: Family planning and age-related reproductive risk. The Obstetrician & Gynaecologist 2011;13:35-41.

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI