MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Fertilità  maschile: un test casalingo per la conta degli spermatozoi?

Notizia

PUBBLICATO

Fertilità  maschile: un test casalingo per la conta degli spermatozoi?

Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori americani e pubblicato recentemente sulla rivista Human Reproduction ha valutato l'affidabilità  di un nuovo test che permette agli utenti di avere indicazioni sul numero degli spermatozoi, senza doversi recare in laboratorio.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Gli studiosi hanno messo a punto la metodica dopo aver scoperto che sulla superficie della testa degli spermatozoi è presente un particolare antigene (molecola capace di reagire con i componenti del sistema immunitario), che hanno chiamato SP-10. Il nuovo test è in grado di rilevare proprio l'antigene SP-10 di ciascun spermatozoo. In pratica, analizza un campione di sperma alla ricerca del numero di antigeni presenti e, di conseguenza, di spermatozoi. Il dispositivo funziona in modo simile al test di gravidanza casalingo, con un piccolo recipiente sul quale ci sono linee che si colorano in base al numero di spermatozoi rilevato per millilitro di liquido seminale. Consente di stabilire se la conta degli spermatozoi è normale (pari o superiore a 20 milioni per millilitro di sperma), bassa (compresa fra 19 e 5 milioni per millilitro di sperma), o molto alterata (sotto i 5 milioni per millilitro di sperma).

Per confermare l'affidabilità  del test, è stato eseguito uno studio su 225 volontari. Tutti hanno donato un campione di sperma, sul quale è stata eseguita la conta di spermatozoi. La conta è stata fatta sia con la nuova metodica sia con i tradizionali metodi di laboratorio. I risultati sono stati poi confrontati. Il tasso di concordanza tra il test auto-somministrabile e quello di laboratorio è stato del 96%. Secondo i ricercatori, i risultati dello studio hanno confermato che il nuovo esame è semplice e affidabile e può informare rapidamente gli uomini circa la normalità  o meno della conta dei loro spermatozoi e quindi circa la necessità  di sottoporsi a una completa valutazione clinica della funzionalità  del loro apparato genitale. Rimangono, però, alcune perplessità . Infatti, il numero degli spermatozoi è solo uno dei parametri indicativi del profilo di fertilità  nell'uomo: la loro forma e motilità , oltre che la viscosità  dello sperma sono altre caratteristiche importanti. Inoltre, non bisogna dimenticare che la quantità  degli spermatozoi può essere influenzata da vari fattori, come un'attività  sessuale intensa nei giorni precedenti al test, lo stress, o infezioni. Ecco perché, secondo alcuni esperti, il rischio è che eseguendo solo questo esame si ottenga una risposta parziale e non del tutto affidabile sulla propria fertilità .

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte: An immunodiagnostic home test that detects normozoospermia and severe oligozoospermia; Human Reproduction 2010 25(4):853-861