Ciascun aspetto della PMA può essere adattato alle caratteristiche del singolo caso

Intervista |
Fact checked
Ciascun aspetto della PMA può essere adattato alle caratteristiche del singolo caso

Claudio Castello, Medico Specialista in Ostetricia e Ginecologia e Responsabile del Centro FIVET dell’ASL Città di Torino, spiega come si possono personalizzare le cure dell’infertilità.

Potrebbe interessarti anche…

Nell’intervista Claudio Castello spiega come ciascun aspetto delle cure dell’infertilità può essere personalizzato. Molti protocolli di Procreazione Medicalmente Assistita prevedono una stimolazione degli ovai e tale trattamento può essere individualizzato scegliendo il tipo di prodotto e le combinazioni tra i farmaci, come ad esempio, quelle tra i prodotti a base di FSH e LH, che si trovano anche in associazioni già pronte. La selezione della stimolazione più adatta si basa sullo studio accurato del profilo di infertilità della singola donna, che è stato descritto in una precedente intervista. Tali valutazioni preliminari e il successivo monitoraggio durante il ciclo di stimolazione permettono di adattare anche le dosi degli ormoni. Un altro aspetto della cura dell’infertilità che va personalizzato è quello del tipo di tecnica di PMA. Le soluzioni alle quali si può ricorrere vanno, da quelle di primo livello, che comprendono la stimolazione ovarica controllata, a quelle di secondo livello, che includono la fecondazione in vitro o la ICSI, a quelle di terzo, nelle quali rientrano il prelievo di spermatozoi con interventi chirurgici, da impiegare per fecondare gli ovuli. Nell’ultima parte dell’intervista Claudio Castello spiega quali vantaggi offre la personalizzazione della PMA, sia in termini di ottimizzazione dei risultati, che di sicurezza delle cure per la donna che vi si sottopone.

I trattamenti della PMA possono essere più o meno complessi, ma è importante sapere che ciascun aspetto di tali cure può essere personalizzato, cioè può essere adattato alle caratteristiche della donna che intraprende tale percorso.

Video: Marco Marcotulli

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.