Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Celiachia e infertilità femminile

Articolo |time pubblicato il
Celiachia e infertilità femminile

Conclusioni

La malattia celiaca ha molteplici riflessi sulla funzione riproduttiva femminile e può provocare: aborto spontaneo, ritardo di crescita del feto nell'utero e ridotta durata dell'allattamento. La gravità  di tali effetti non è direttamente collegata alla complessità  delle manifestazioni gastrointestinali. Infatti, questi si possono osservare anche nei casi di malattia celiaca subclinica o silente e perciò diagnosticabile solo con test sierologici.

Sebbene il meccanismo che determina questi effetti non sia stato ancora completamente chiarito, si presuppone che il malassorbimento, responsabile di uno stato di malnutrizione generale con carenze di specifici nutrienti, interagisca con i sistemi ormonale ed immunitario della paziente. Infatti, malattie come il diabete mellito, disordini tiroidei e surrenali e malattie autoimmuni sono spesso associate alla malattia celiaca.

Potrebbe interessarti anche…

Per quanto riguarda la possibile associazione tra malattia celiaca e malformazioni congenite non vi sono al momento dati epidemiologici adeguati. È comunque certo che la malattia celiaca induca carenze di vitamine specifiche ed elementi nutrizionali essenziali, che sono indubbiamente correlate ad un aumento del rischio di malformazioni nel nascituro. Ad esempio la carenza di acido folico, vitamina B12 e/o zinco è associata a difetti del tubo neurale, mentre la carenza di vitamina K è associata a malformazioni scheletriche.

Attualmente, una diagnosi precoce e l'inizio tempestivo della dieta senza glutine sono gli unici metodi per prevenire seri danni al sistema riproduttivo delle donne con malattia celiaca. Tuttavia, un lieve malassorbimento cronico può insorgere in seguito a ingestione continuata di basse dosi di glutine, intenzionale o non intenzionale, attraverso ad esempio additivi dei cibi e eccipienti dei farmaci. In ogni caso, le donne affette da malattia celiaca sono un sottogruppo a rischio, la funzione riproduttiva delle quali dovrà  essere controllata da un punto di vista clinico e gestita con modifiche della nutrizione.

Dott.ssa Maura Di Domenico - Ambulatorio Infertilità di Coppia, Clinica Ostetrica Ginecologica, A.O.U. di Ferrara

Bibliografia

  1. Arentz-Hansen H, Fleckenstein B, Molberg O, Scott H, Koning F, Jung G, Roepstorff P, Lundin KE, Sollid LM. 2004 Oct;1(1):e1. Epub 2004 Oct 19.
  2. Ciacci C, Cirillo M, Auriemma G, Di Dato G, Sabbatini F, Mazzacca G. Celiac disease and pregnancy out come Am J Gastroenterol 1996, 91 718-22.
  3. Catassi C, Fanciulli G, D'Appello AR, El Asmar R, Rondina C et al. Antiendomysium versus antigliadin antibodies in screening the general population for celiac disease. Scand J Gastroenterol 2000; 35: 732-6.
  4. Collin P, Kaukinen K, Valimaki M and Salmi J Endocrinological disorders and celiac disease. Endocr Rev 2002; 23,464-483.
  5. Corrao G, Corazza GR, Bagnardi V, Brusco G, Ciacci C, Cottone M, Sategna Guidetti C, Usai P, Cesari P, Pelli MA, Loperfido S, Volta U, Calabrà³ A, Certo M; Club del Tenue Study Group.Lancet. 2001 Aug 4;358(9279):356-61.
  6. Farrell RJ, Kelly CP.N Engl J Med. 2002 Jan 17;346(3):180-8. Review
  7. Fasano A.N Engl J Med. 2003 Jun 19;348(25):2568-70.
  8. Ferguson R, Holmes GKT and Cooke WT. Celiac disease, fertility and pregnancy. Scand J Gastroenter 1982.17, 65-68.
  9. Green PH, Jabri B.Lancet. 2003 Aug 2;362(9381):383-91. Review.
  10. Lundin KE, Nilsen EM, Scott HG, Là¸berg EM, Gjoen A, Bratlie J, Skar V, Mendez E, Lovik A, Kett K.Gut. 2003 Nov;52(11):1649-52.
  11. Martinelli D, Fortunato F, Tafuri S, Germinario CA, Prato R.BMC Gastroenterol. 2010 Aug 6;10:89.
  12. McCann JP, Nicholls DP, and Verzin JA. Adult celiac disease presenting with infertility. Ulster Med 1988; 57, 88-89.
  13. Molteni N, Bardella MT, Bianchi FA. Obstetric end gynecological problems in women with untreated celiac sprue. J Clin Gastroenterol 1990; 12-37-9.
  14. NIH Consens State Sci Statements. 2004 Jun 28-30;21(1):1-23.
  15. Odetti, Valentini S, Aragno I, et al Oxidative stress in subjects affected by celiac disease. Free Radic Res 1998; 29: 17-24.
  16. Rostami K, Steegers ES, Wong WY, Braat DD and Steegers-Theunissen RP. Coeliac disease and reproductive disorders: a neglected association. Eur J Obstet Gynecol Reprod Biol 2001; 96,146-149.
  17. Sher K.S, Mayberry J.F.Famale fertility, obstetric and gynaecological history in celiac disease. A case-control study.Acta pediatr 1996; 412: 57
  1. 1
  2. 2
  3. 3