MENU SEZIONE

Quali sono i rischi per la salute del bambino dopo i trattamenti antitumorali?

Le terapie antitumorali ricevute dalla madre prima del concepimento non sembrano avere ripercussioni negative sullo sviluppo e sulla salute del bambino, né sull’esito del parto. Ciò vale per la chemioterapia e l’ormonoterapia, mentre la di aborto spontaneo, parto prematuro, anomalie della placenta e basso peso alla nascita. La gravidanza deve quindi essere seguita con particolare attenzione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Per quanto concerne l’allattamento, i dati più numerosi riguardano i tumori del seno. In generale, l’allattamento è possibile senza pericoli per la salute del bambino. Si fa presente che la mammella operata o irradiata produce meno latte, mentre dopo una mastectomia la quantità di latte prodotta dalla mammella sana è comunque sufficiente per la crescita del bambini. I controlli clinici e radiologico non hanno conseguenze per il bambino.

Vedere anche in La maternità dopo il cancro:

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI