MENU SEZIONE

Terapie ormonali per l'infertilità maschile

Come riportato nella scheda sulle cause dell’infertilità maschile esistono numerose condizioni che possono determinare un mancato concepimento per inadeguato funzionamento dell’apparato riproduttivo maschile. In alcuni casi all’origine del problema ci sono alterazioni della secrezione di ormoni, che vanno identificate con precisione e curate adeguatamente. Nel trattamento dell’ipogonadismo ipogonadotropo, che è una caratteristica causa pre-testicolare di infertilità maschile, e può essere sia congenito che acquisito, si somministrano gonadotropine farmacologichde o ormoni che stimolano la secrezione di gonadotropine e questo determina una ripresa della normale spermatogenesi. Di solito dopo 6-9 mesi di sostituzione farmacologica degli ormoni, che regolano l’apparato riproduttivo maschile, i livelli di testosterone nel sangue e la produzione degli spermatozoi tornano normali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Un’infertilità maschile da causa endocrina è anche quella che determinata dall’eccessiva produzione di prolattina. Il trattamento dell’infertilità maschile da eccessiva produzione di prolattina può consistere nella rimozione chirurgica di un tumore che produce l’ormone o nella somministrazione di farmaci come la bromocriptina che possono ridurre la concentrazione nel sangue di prolattina e ristabilire una normale produzione di spermatozoi.

Infine, quando la ridotta o assente produzione di ormoni della tiroide è la causa principale dell’infertilità maschile, la terapia con farmaci sostitutivi degli ormoni risolve il problema.

Nonostante i progressi nella diagnosi, in un terzo dei maschi con problemi di infertilità non è possibile individuare la causa del problema. In questi casi, la somministrazione di ormoni che stimolino il rilascio di gonadotropine, o delle gonadotropine stesse, è considerata come trattamento definita empirico.

Vedere anche in Trattamento dell'infertilità maschile:

Approfondimenti

Tommaso Sacco

 

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI