MENU SEZIONE

Biopsia del testicolo

Come in altri organi anche nei testicoli si può eseguire una biopsia prelevando un piccolo frammento di tessuto da valutare al microscopio. In particolare, è importante verificare l’aspetto del tubuli seminiferi e delle cellule di Leydig. Se, in un soggetto con azoospermia, o grave oligospermia, il risultato della biopsia è normale, si esclude che la mancanza di spermatozoi dipenda dai testicoli e si dovrà approfondire la valutazione delle vie attraversate dallo sperma. D’altra parte, le alterazioni riscontrabili con la biopsia sono la riduzione o assenza delle cellule che servono a produrre e a far maturare gli spermatozoi, una ridotta produzione di questi ultimi, la mancanza delle cellule dalle quali gli spermatozoi derivano, modificazioni delle cellule di Leydig e esiti di infezioni o infiammazioni che abbinato danneggiato i tessuti del testicolo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Vedere anche in Diagnosi di infertilità maschile:

Approfondimenti

Tommaso Sacco

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI