MENU SEZIONE

Le tube di Falloppio sono strutture molto diverse da come le si può immaginare, guardandole nelle figure dei libri di anatomia. Esse sono molto sottili e il loro diametro va da un massimo di 1 cm a pochi millimetri. Questo dà un’idea di quanto sia delicata la struttura che le costituisce e di come anche piccole modificazioni della forma ne possano limitare l’efficienza. L’ostruzione e la deformazione delle tube impedisce o rende molto difficile, per lo spermatozoo, raggiungere l’ovocita e, per l’embrione arrivare nell’utero, quindi si può comprendere come danni a carico di questi organi causino infertilità. Non esistono dati concordi circa la percentuale di casi di infertilità attribuibili ad alterazioni delle tube, ma si sa che una condizione definita malattia infiammatoria pelvica aumenta di molto il rischio di infertilità. Alcuni studi hanno dimostrato che, per ogni episodio di malattia infiammatoria pelvica, tale rischio aumenta del 10%. Secondo alcune casistiche, circa un terzo delle donne che si rivolgono a specialisti per valutare la presenza di un’infertilità, ha segni e sintomi di malattie o esiti di malattie a carico delle tube o dell’utero. La malattia infiammatoria pelvica è provocata da infezioni determinate da diversi tipi di microrganismi, alcuni dei quali trasmessi attraverso i rapporti sessuali. Fra i microrganismi all’origine di questa malattia sembra essere in aumento il riscontro della Chlamydia, verosimilmente per una maggiore tendenza a essere resistente alle cure antibiotiche. In passato, si è ipotizzato che, fra le cause di infiammazione delle tube, cioè di salpingite, ci potesse essere un precedente uso della spirale come metodo anticoncezionale. Studi eseguiti per verificare tale ipotesi hanno fornito evidenze contrastanti. Anche patologie a carico di altri organi e apparati, come l’appendicite, vale a dire l’infiammazione dell’appendice vermiforme dell’intestino, sembra aumentare il rischio di ostruzione o deformazione delle tube di Falloppio, con conseguente infertilità.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

La correzione dell’ostruzione delle tube prevede un intervento chirurgico di solito lungo e complesso. Le probabilità di successo variano e sono condizionate dal tratto delle tube sul quale va eseguito l’intervento.

Vedere anche in Infertilità Femminile:

Approfondimenti

 

 

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI