Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Video sull'Endocrinologia

Video sull'Endocrinologia

Descrizione Video
Le difficoltà che possono limitare l’aderenza al trattamento con ormone della crescita e le soluzioni che permettono di superarle sono descritte in questa intervista a Sabino Pesce, Medico, Specialista in Pediatria Preventiva e Puericultura e Direttore della Unità Operativa Complessa di Malattie Metaboliche ed Endocrinologia dell’Ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari.
Sabino Pesce descrive, in questa intervista, gli aspetti principali della diagnosi e della terapia della condizione di piccolo per età gestazionale.
Il problema più frequente che incontrano i genitori è il ritardo nella diagnosi di bassa statura, spesso nascosto da altre urgenze da curare come la Sindrome di Turner o la Sindrome di Prader Willi. Questo è quello che ci ha detto la Dott.ssa Cinzia Sacchetti, Presidente dell’Afadoc, l’associazione che riunisce le famiglie dei pazienti in terapia con l’ormone della crescita (GH).
Il diabete mellito è una patologia che condiziona la capacità delle cellule di assimilare il glucosio. Nel diabete di tipo I, il pancreas non produce abbastanza insulina e il glucosio non riesce a penetrare nelle cellule. Nel diabete di tipo II l’insulina viene prodotta, ma vi è una resistenza all’assorbimento e il glucosio non riesce comunque ad alimentare le cellule. Entrambi i tipi di diabete portano allo stesso risultato: il glucosio non riesce a essere assimilato, ed è per questo che le persone affette da questa patologia presentano una glicemia elevata. Inoltre, venendo a mancare l’apporto di zuccheri, le cellule rimangono ‘affamate’.
Le persone affette da diabete possono andare incontro a lesioni a carico dei vasi sanguigni che portano nutrimento alla retina. Quando i vasi sanguigni della retina sono danneggiati, possono perdere, gonfiarsi oppure sviluppare filamenti simili ai peli di un pennello. Tale condizione può portare alla cosiddetta retinopatia diabetica. Le persone con retinopatia diabetica possono avere una visione offuscata, zone bianche, oppure essere abbagliati da luci forti. Durante lo sviluppo della malattia, si può avere una visione offuscata, punti ciechi e scotomi, cioè puntini che galleggiano nel campo visivo.
Il corpo, per vivere, ha bisogno di sali minerali e di vitamine. Le vitamine sono sostanze che si trovano negli alimenti vegetali e animali, e sono molto importanti per mantenere il corpo in buona salute. I minerali sono sostanze inorganiche indispensabili alla salute del corpo, presenti nel terreno e nell'acqua. Sostanze minerali sono per esempio il ferro, il magnesio e il calcio. Una dieta corretta consente di fornire al corpo la maggior parte delle vitamine e dei minerali di cui ha bisogno.
Il diabete è una malattia che compare a causa della presenza di elevati livelli di glucosio, o zucchero, nel sangue. Molte persone affette da diabete assumono insulina per mantenere a livelli normali i valori dello zucchero nel sangue. Ci sono vari metodi per somministrare l'insulina, come siringhe, penne, iniezioni a getto, e pompe.
L’AIDS, o sindrome da immunodeficienza acquisita, è una malattia dovuta all’infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV). Il virus si attacca alla superficie di particolari globuli bianchi, le cellule T: riesce così a riprodursi e continua a replicarsi. La progressiva estensione dell’infezione da virus HIV ad altre cellule T causa la compromissione del sistema immunitario della persona colpita.
Il diabete è una malattia causata da un'eccessiva quantità di glucosio, o zucchero, nel sangue. La neuropatia diabetica è una complicanza di questa condizione, e compare quando l'eccesso di zucchero presente nel sangue danneggia o provoca lesioni al sistema nervoso.
Il diabete è una malattia causata da un'eccessiva quantità di glucosio, o zucchero, nel sangue. L'eccesso di zucchero può danneggiare le membrane dei glomeruli, causando un aumento della pressione sanguigna. L'aumento di pressione costringe i reni a filtrare una maggior quantità di sangue, con un superlavoro che danneggia i nefroni. Tale condizione è nota con il nome di nefropatia diabetica. 
I corticosteroidi sono farmaci che possono essere inalati, somministrati per bocca, per via topica oppure tramite iniezioni intramuscolari o sottocutanee. Si tratta di ormoni prodotti sinteticamente, del tutto simili al cortisolo. Essi impediscono ai globuli bianchi di attaccare i tessuti e gli organi del corpo, facendo diminuire la produzione di sostanze infiammatorie.
Potrebbe interessarti anche…

Contatta l'esperto

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda
Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti

Iscriviti