Livelli bassi di testosterone e rischio di malattie cardiovascolari e metaboliche

Notizia |
Fact checked
Livelli bassi di testosterone e rischio di malattie cardiovascolari e metaboliche

Un gruppo internazionale di esperti ha valutato la relazione fra le concentrazioni di testosterone nel sangue e il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e metaboliche in una popolazione particolare, ma omogenea, costituita da vigili del fuoco. I risultati hanno indicato una relazione molto stretta tra livelli bassi di testosterone e presenza di fattori di rischio cardiovascolari e metabolici.

Potrebbe interessarti anche…

Precedenti evidenze avevano suggerito un’associazione fra concentrazioni nel sangue di testosterone e rischio cardiovascolare e metabolico, includendo tra le malattie metaboliche anche la steatosi epatica non alcolica. Per verificare tale relazione, Ranadive e colleghi hanno utilizzato i dati di un archivio relativo a vigili del fuoco degli Stati Uniti, nei quali il profilo di rischio cardiovascolare e metabolico e anche i livelli di testosterone vengono verificati regolarmente, per valutare il loro stato di salute. La casistica selezionata inizialmente è stata di 341 vigili del fuoco, operanti in Florida (USA), tutti giudicati abili per il lavoro e con una funzione cardiaca normale, confermata dalla valutazione della frazione di eiezione. Rispetto a questo gruppo di soggetti, 23 sono stati esclusi perché mancavano due o più dati relativi alle variabili considerate, 11 perché avevano concentrazioni elevate di testosterone nel sangue e 8 perché assumevano testosterone o farmaci che influenzano la secrezione di questo ormone. I soggetti in studio sono stati classificati in base ai livelli di testosterone: bassi (<264 ng/dl), ai limiti (264-399 ng/dl) e nella norma (400-916 ng/dl). Il rischio di sviluppare le principali malattie cardiovascolari e metaboliche è stato confrontato tra i tre sottogruppi di individui classificati in base alle fasce di concentrazione del testosterone. Un ulteriore confronto è stato fatto tra chi aveva la steatosi epatica e chi non l’aveva. L’81% dei vigili del fuoco è risultato obeso o sovrappeso e circa il 40% aveva la steatosi epatica. Nel sottogruppo con bassi livelli di testosterone, solo il 3.1% dei soggetti aveva un Indice di Massa Corporea normale e il 78.1% aveva steatosi epatica. I componenti dello stesso sottogruppo avevano il peggior profilo di rischio cardiovascolare e metabolico, a prescindere dall’età e dal valore dell’Indice di Massa Corporea. Inoltre, lo stesso gruppo aveva una probabilità compensata quattro volte maggiore di presentare steatosi epatica. La steatosi epatica si è associata a livelli più bassi di testosterone, a prescindere dall’età, dal valore  dell’Indice di Massa Corporea e daquello dell’emoglobina glicata. Avere la steatosi epatica, un’emoglobina glicata ≥5.7% o trigliceridi ≥150 mg/dl ha aumentato la probabilità di avere basse concentrazioni di testosterone nel sangue rispettivamente di: 4.1, 2.7 e 6.6 volte.

Nelle conclusioni gli autori hanno sottolineato che i risultati del loro studio hanno confermato la stretta associazione fra bassi livelli di testosterone e fattori di rischio cardiovascolare e metabolico, a prescindere da età, Indice di Massa Corporea e disfunzioni metaboliche dei soggetti valutati.            

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.