Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Pubblicate le Linee Guida della Società di Endocrinologia sulla terapia ormonale nei transessuali

Notizia |time pubblicato il
Pubblicate le Linee Guida della Società di Endocrinologia sulla terapia ormonale nei transessuali

Un gruppo internazionale di esperti ha aggiornato le Linee Guida sul trattamento ormonale dei transessuali. Il documento comprende indicazioni dettagliate sia sull’uso di preparati a base di ormoni, che sul modo di condividere con gli assistiti le decisioni da prendere e gli indirizzi delle cure.

Potrebbe interessarti anche…

Hembree e colleghi sono stati designati dalla Società di Endocrinologia (Endocrine Society) degli Stati Uniti per la preparazione di un aggiornamento di precedenti Linee Guida per la terapia endocrina dei transessuali, che risalivano al 2009. Il gruppo di lavoro era costituito da nove endocrinologi, un esperto di metodologia e un professionista incaricato della stesura del documento. Le Linee Guida sono state sviluppate partendo da evidenze raccolte dalle ricerche ed è stato applicato un metodo specifico, per definire la solidità delle raccomandazioni in base alla qualità dei dati che le supportavano. La modificazione delle caratteristiche sessuali, nei transessuali, può avvenire solo con un approccio multidisciplinare nel quale l’endocrinologo svolge un ruolo importante. Infatti, una volta che si sono condivise con il soggetto le modificazioni da ottenere, questi viene affidato ad un endocrinologo che, con opportuni trattamenti, indurrà lo sviluppo delle caratteristiche fisiche desiderate. Ciò richiede l’individuazione di cure ormonali efficaci e sicure, che hanno un duplice obiettivo. Esse servono, da una parte a sopprimere la produzione naturale di ormoni che hanno determinato la definizione delle caratteristiche fisiche geneticamente impostate. Dall’altra inducono e mantengono nel tempo concentrazioni adeguate degli ormoni necessari allo sviluppo delle caratteristiche fisiche del sesso desiderato dal soggetto. Nelle Linee Guida, si specifica che all’approccio multidisciplinare devono contribuire, oltre ai clinici, anche psicologi e psichiatri specializzati nella gestione di adolescenti e adulti con questo tipo di condizione. Tali professionisti, oltre a discutere, con la persona che richiede la modificazione delle caratteristiche sessuali, tutte le problematiche che ciò comporta, devono poi seguirla lungo tutto il percorso successivo. È importante che tutti gli aspetti relativi alla modificazione delle caratteristiche sessuali siano discussi con soggetti che vi si sottopongono, anche se giovani, purché abbiano una maturità mentale sufficiente a formulare una scelta che porterà a risultati non del tutto reversibili. Nelle Linee Guida si segnala che, nella maggior parte degli adolescenti, questa capacità di decisione si raggiunge intorno ai 16 anni, ma si aggiunge che, in alcuni casi, le cure per la modificazione del sesso biologico si rendono necessarie prima di questa età. Purtroppo, però, esistono pochi dati relativi a scelte di questo tipo formulate in ragazzi di 13-14 anni, quindi la gestione di questi casi richiede un’attenzione particolare e analisi specifiche di ogni singolo caso. Gli adulti sottoposti a cure per la modificazione delle caratteristiche sessuali pongono problemi altrettanto particolari. Infatti, nelle fasce di età più avanzate, la somministrazione di dosi elevate di ormoni steroidi può aumentare il rischio di malattie di vario tipo: dall’obesità al cancro, dal diabete alle patologie cardiovascolari. Per questo si suggerisce di valutare, in casi specifici, l’asportazione delle gonadi perché ciò permette di ridurre le dosi di ormoni da somministrare. In ogni caso, gli specialisti endocrinologi dovrebbero eseguire, nel tempo, tutti gli opportuni controlli per prevenire, o diagnosticare precocemente, disturbi o malattie dovuti alle cure somministrate per modificare il sesso.

In conclusione, le cure per le persone nelle quali si devono modificare le caratteristiche sessuali vanno gestite da gruppi di professionisti specializzati e dedicati, che pongano in atto tutti gli approcci utili a renderle efficaci e sicure.

Tommaso Sacco

Fonte: Endocrine Treatment of Gender-Dysphoric/Gender-Incongruent Persons: An Endocrine Society Clinical Practice Guideline; The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 2017 Nov 1;102(11):3869-3903.