Ormone della crescita ricombinante: la conservazione del farmaco può rappresentare un problema?

Notizia |
Scritto da:
Fondazione Serono
Ormone della crescita ricombinante: la conservazione del farmaco può rappresentare un problema?

Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori statunitensi ha valutato la gestione del trattamento con ormone della crescita umano ricombinante (in inglese: recombinant human Growth Hormone: rhGH) in un gruppo di pazienti in cura con il farmaco e coinvolgendo anche coloro che di loro si prendono cura (in inglese: caregivers).

Potrebbe interessarti anche…

L’ormone della crescita attiva i processi di crescita in tutti gli organi e tessuti dell’organismo. Se la sua produzione manca o è insufficiente, si può somministrare una cura, sostitutiva dell’ormone naturale, a base di rhGH, una molecola farmacologica del tutto identica all’ormone umano. In questo modo si prevengono le conseguenze di una carenza non curata, come bassa statura, inadeguato sviluppo di muscoli e ossa, problemi al cuore.

Allo studio hanno partecipato 62 ragazzi di 13 anni in cura con l’rhGH e 239 persone coinvolte a vario titolo nella loro assistenza. Tutti sono stati invitati a rispondere a un questionario relativo al trattamento con l’rhGH.

Dall’analisi dei risultati è emerso che la conservazione dell’rhGH è stata definita gravosa da più di un terzo dei partecipanti. considerare Risposte del tipo: “la conservazione del farmaco è un po’ più di un onere” o “”¦è molto più di un onere” sono state fornite dal 51% dei soggetti coinvolti. Q questo a prescindere dalla necessità  di affrontare viaggi o spostamenti. Questi ultimi, poi, non fanno che peggiorare il problema, dato che le ragioni principali per non assumere una dose del medicinale sono la lontananza da casa e un viaggio, del sempre per la difficoltà  di conservarlo.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte: Administration Burden Associated With Recombinant Human Growth Hormone Storage: Journal of Pediatric Nursing, 2012, Jan 30.

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.