Come migliorare l’aderenza al trattamento con ormone della crescita

Notizia |
Fact checked
Come migliorare l’aderenza al trattamento con ormone della crescita

Uno studio ha valutato un metodo per migliorare l’aderenza alla cura con ormone della crescita, basato sull’analisi aggregata e su un sistema di avvisi con un codice di colore “tipo semaforo”. I risultati hanno indicato che la creazione di un sistema di avvisi basato sui dati e che si serve del codice di colore del semaforo permette ai medici di rilevare problemi di aderenza al trattamento e di mettere in atto i necessari interventi.

Potrebbe interessarti anche…

L’uso dell’ormone della crescita umano ricombinante per migliorare l’accrescimento in età pediatrica è ormai consolidato. D’altra parte, studi a lungo termine hanno evidenziato che i malati spesso non riescono a raggiungere l’altezza attesa, per un livello inadeguato di aderenza e per una ridotta persistenza in trattamento con GH. I dispositivi digitali che registrano l’aderenza al trattamento possono migliorare il coinvolgimento dei malati e dei caregiver e i risultati delle cure. Per uno di tali dispositivi è stato messo a punto un programma che permette di registrare automaticamente e di trasmettere in tempo reale data, ora e dose iniettata ai sanitari che seguono il malato. Ciò permette loro di verificare l’aderenza e l’evoluzione dell’accrescimento. Dati di questo tipo hanno contribuito anche a sviluppare algoritmi di intelligenza artificiale utili a prevedere l’aderenza alle cure in diverse aree cliniche. Un sistema di codici di colori tipo semaforo ha trovato impiego nei servizi di Pronto Soccorso, dove è servito a indicare i tre livelli di urgenza ai quali assegnare le rispettive priorità. Nell’applicazione al trattamento con ormone della crescita, i tre colori del semaforo sono stati utilizzati per indicare, rispettivamente, il sottogruppo a bassa aderenza (colore rosso), quello a media aderenza (colore arancione) e quello ad alta aderenza (colore verde). Sull’applicazione  di tale sistema è stata eseguita una ricerca, resa possibile dalla condivisione di modelli statistici che hanno usato i dati raccolti da un dispositivo digitale per la registrazione dell’aderenza al trattamento con GH connesso alla rete. I dati sono stati raccolti su una casistica di 11.015 soggetti pediatrici, che hanno ricevuto la terapia con GH umano ricombinante per un periodo superiore o uguale a 180 giorni. L’aderenza alla cura è stata indicata dai seguenti valori: media e deviazione standard dell’aderenza giornaliera e ore che mancano alla successiva iniezione. È stata usata un’analisi per gruppi per classificare i livelli di aderenza, applicando un modello statistico definito Gaussiano misto. Coerentemente con la modalità di visualizzazione ispirata ai colori del semaforo, l’algoritmo del sistema è stato programmato per generare tre livelli di aderenza: alta (verde), media (giallo) e bassa (rosso). Per individuare le soglie ottimali per i semafori indipendenti secondo ciascuna metrica, si è usato un indice denominato area sotto la curva della caratteristica operativa del ricevitore (Area Under the Receiver Operating Characteristic Curve: AUC-ROC). Il “semaforo” più appropriato ha usato la deviazione standard delle ore fino alle successive iniezioni con un’AUC-ROC di 0.85, quando confrontato con il complesso algoritmo dei raggruppamenti. Per i semafori riferiti all’aderenza giornaliera, le soglie ottimali sono state: >0.82 (deviazione standard <0.37), 0.53-0.82 (deviazione standard 0.37-0.61) e <53 (deviazione standard >0.61), rispettivamente per i livelli di aderenza alto, medio e basso. Per quanto riguarda le ore fino alla nuova iniezione, le corrispondenti soglie ottimali sono state <27.18 (deviazione standard <10.06), 27.18-34.01 (deviazione standard 10.06-29.63) e >34.01 (deviazione standard >99.63).

Nelle conclusioni gli autori hanno evidenziato che l’applicazione di un pratico sistema di avvisi basato sui dati relativi alla somministrazione del GH e che fa riferimento al codice di colore dei semafori, che è universalmente conosciuto, può mettere in grado gli operatori sanitari di seguire nel tempo pazienti con un’aderenza inadeguata all’ormone della crescita, per mettere in atto interventi che migliorino gli esiti delle cure.         

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.