Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Funzione sessuale negli adulti con carenza di GH

Notizia |time pubblicato il
Funzione sessuale negli adulti con carenza di GH

Un gruppo di specialisti italiani ha eseguito uno studio per valutare la frequenza delle alterazioni della funzione sessuale negli adulti con carenza di ormone della crescita. I risultati hanno dimostrato che tali problemi sono molto frequenti, soprattutto nelle persone non in cura con GH

Potrebbe interessarti anche…

L’ormone della crescita ha molte azioni su numerosi processi fisiologici, che sviluppa in parte direttamente e in parte attraverso il fattore di crescita dell’insulina-1 (IGF-1). Negli adulti la carenza di GH è all’origine di vari problemi che vanno, dalle modificazioni della composizione corporea alle alterazioni dei metabolismi glucidico e lipidico, al peggioramento della qualità di vita. La somministrazione del GH umano ricombinante è in grado, sia di correggere le alterazioni biologiche indotte dalla carenza, che di migliorare la qualità di vita. Quest’ultima è influenzata anche dall’efficienza della funzione sessuale che, però, raramente è stata valutata in maniera sistematica negli adulti con carenza di GH e ci sono pochi dati circa l’effetto della somministrazione dell’ormone della crescita umano ricombinante nelle persone adulte con questa manifestazione della carenza ormonale. Monzani e colleghi hanno eseguito uno studio prospettico, con schema cross-over, della durata di 24 mesi. Trentadue soggetti adulti con carenza di ormone della crescita, già in cura da tempo con GH umano ricombinante, sono stati confrontati con 51 persone affette dalla carenza, ma non in trattamento. Sono stati valutati: concentrazioni degli ormoni sessuali nel sangue, nei maschi un indice della funzione erettile denominato in inglese Index for Erectile Function-15 (IIEF-15) e nelle femmine un indice della funzione sessuale denominato Female Sexual Function Index (FSFI). Inoltre, sono stati usati i seguenti questionari per la verifica del livello della qualità della vita: “soddisfazione per la qualità della vita nell’ipopitituarismo (QoL Satisfaction in Hypopitituarism: QLS-H)” e “valutazione della qualità di vita in adulti con carenza di GH (QoL Assessment of GHD in Adults: QoL-AGHDA)”. I risultati hanno indicato che la frequenza complessiva della disfunzione sessuale era del 71.2% e, in particolare, era del 60% nei maschi e del 89% nelle femmine. Nel gruppo non in cura con il GH umano ricombinante, l’indice della funzione erettile era significativamente peggiore (p=0.001) e la disfunzione erettile aveva una frequenza maggiore (75%), rispetto a quella osservata nei casi in cura (35%). L’IGF-1 è risultato correlato a tutte le variabili considerate dall’indice della funzione erettile e soprattutto a quello specifico per la funzione erettile (R2=0.123, p=0.019). Quest’ultimo punteggio ha mostrato una relazione statisticamente significativa con ambedue gli indicatori della qualità della vita, il QLS-H (p<0.

Nelle conclusioni gli autori hanno evidenziato che le alterazioni della funzione sessuale sono molto frequenti negli adulti con carenza di GH, specie se non in cura con ormone della crescita. Hanno anche raccomandato che tale disfunzione venga sempre ricercata nelle persone con la carenza dell’ormone.        

Tommaso Sacco

Fonte: Sexual Dysfunction: A Neglected and Overlooked Issue in Adult GH Deficiency: The Management of AGHD Study; Journal of the Endocrine Society, 2021 Jan 13;5(3):bvab002.