Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Le cure per l’irsutismo

Notizia |time pubblicato il
Le cure per l’irsutismo

Un gruppo internazionale di esperti ha eseguito una revisione della letteratura scientifica dedicata alle cure impiegate nell’irsutismo e una metanalisi dei risultati raccolti. La metanalisi ha dimostrato che anticoncezionali, farmaci anti-androgeni e molecole che riducono l’insulino-resistenza sono più efficaci del placebo nel trattare l’irsutismo. D’altra parte, l’irsutismo è uno di quei quadri nei quali è necessaria un’attenta personalizzazione della cura in base alle caratteristiche del singolo soggetto. Per questo motivo, al di là dei risultati di questa metanalisi, solo un medico esperto può individuare la cura più efficace.

Potrebbe interessarti anche…

L’irsutismo, cioè il quadro caratterizzato dalla presenza nelle femmine di peli anomali per tipo, quantità e localizzazione, è abbastanza diffuso e può creare disagio a chi lo presenta. Nell’irsutismo sono stati usati diversi tipi di farmaco, con risultati che variano anche in base alla causa prevalente del problema. Barrionuevo e colleghi hanno inteso fare il punto sui trattamenti che hanno dimostrato la maggiore efficacia nella terapia dell’irsutismo, eseguendo una revisione sistematica della letteratura scientifica sull’argomento e una metanalisi dei risultati degli studi eseguiti sulla terapia di questa condizione. La ricerca degli articoli è stata fatta in tutti i principali archivi elettronici disponibili e ha riguardato ciò che era stato pubblicato fino a gennaio 2017. In particolare, sono state estratte dagli archivi pubblicazioni relative a ricerche cliniche controllate, con un periodo di osservazione di almeno 6 mesi, che avessero valutato farmaci anti-androgeni, molecole in grado di aumentare la sensibilità all’insulina e contraccettivi orali, impiegati in femmine con irsutismo. Per rendere l’analisi degli articoli il più possibile obiettiva, essi sono stati selezionati e valutati da coppie di esperti. Per ottenere un confronto anche fra prodotti che non erano mai stati paragonati in uno stesso studio, i dati sulla loro efficacia disponibili in letteratura sono stati inseriti in una metanalisi a rete. Gli autori hanno preso in considerazione 43 studi, dai quali è emerso che le riduzioni medie standardizzate, con Intervalli di Confidenza al 95%, dell’irsutismo sono state, rispettivamente di: -0.94 (da -1.49 a -0.38) con i contraccettivi orali a base di estrogeni e progestinici, -1.29 (da -1.80 a -0.79) con i farmaci anti-androgeni e -0.62 (da -1.00 a -0.23) con quelli che aumentano la sensibilità all’insulina. In particolare, dal confronto fra i diversi protocolli di cura è emerso che: i farmaci anti-androgeni da soli, l’associazione di anticoncezionali e anti-androgeni, quella fra anticoncezionali e molecole che aumentano la sensibilità all’insulina e l’associazione fra anti-androgeni e farmaci che aumentano la sensibilità all’insulina sono stati, tutti, più efficaci del trattamento con le sole molecole che aumentano la sensibilità all’insulina. Inoltre, l’associazione fra anticoncezionali e anti-androgeni è risultata superiore agli anticoncezionali da soli. Tre tipi di anti-androgeni, flutamide, finasteride e spironolattone, come unica terapia, hanno evidenziato efficacia simile e ciascuno di essi è stato più efficace del placebo. Un confronto eseguito fra diversi tipi di anticoncezionali non ha dimostrato significative differenze di efficacia.

Gli autori hanno concluso che anticoncezionali a base di estrogeni e progestinici, anti-androgeni e farmaci che aumentano la sensibilità all’insulina sono più efficaci del placebo nella terapia dell’irsutismo.

Tommaso Sacco

Fonte: Treatment Options for Hirsutism: A Systematic Review and Network Meta-Analysis; The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 2018 Mar 7.