Aderenza al trattamento con ormone della crescita: problemi e soluzioni

Intervista |
Scritto da:
Fondazione Serono
Aderenza al trattamento con ormone della crescita: problemi e soluzioni

Le difficoltà che possono limitare l’aderenza al trattamento con ormone della crescita e le soluzioni che permettono di superarle sono descritte in questa intervista a Sabino Pesce, Medico, Specialista in Pediatria Preventiva e Puericultura e Direttore della Unità Operativa Complessa di Malattie Metaboliche ed Endocrinologia dell’Ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari.

Potrebbe interessarti anche…

In apertura Sabino Pesce ricorda che le due malattie più frequenti per le quali è richiesta la cura con ormone della crescita in bambini e di adolescenti sono la carenza idiopatica di ormone della crescita e la condizione di piccolo per età gestazionale. Ottenere un’elevata aderenza alla terapia cronica in età pediatrica è sempre difficile, in particolare per quanto riguarda quella con ormone della crescita, i fattori che la possono influenzare negativamente nel bambino sono l’età ridotta, i problemi familiari e il dolore alla somministrazione e nel ragazzo la transizione verso l’adolescenza. L’intervistato illustra quindi le soluzioni per i primi problemi citati, che sono: la creazione di un buon rapporto con il bambino e con i suoi genitori e la scelta di un dispositivo per la somministrazione che minimizzi il “trauma” della somministrazione e, possibilmente, permetta di verificare nel tempo se il trattamento viene assunto secondo la prescrizione. Altrettanto importante è mettere i genitori in grado di utilizzare bene il dispositivo scelto dallo specialista. Nell’adolescente si può sviluppare un rifiuto della cura, perché essa viene vista come il risultato di una scelta fatta dai genitori e che gli è stata imposta quando lui era un bambino. In apertura Sabino Pesce ricorda che le due malattie più frequenti per le quali è richiesta la cura con ormone della crescita in bambini e di adolescenti sono la carenza idiopatica di ormone della crescita e la condizione di piccolo per età gestazionale. Ottenere un’elevata aderenza alla terapia cronica in età pediatrica è sempre difficile, in particolare per quanto riguarda quella con ormone della crescita, i fattori che la possono influenzare negativamente nel bambino sono l’età ridotta, i problemi familiari e il dolore alla somministrazione e nel ragazzo la transizione verso l’adolescenza. L’intervistato illustra quindi le soluzioni per i primi problemi citati, che sono: la creazione di un buon rapporto con il bambino e con i suoi genitori e la scelta di un dispositivo per la somministrazione che minimizzi il “trauma” della somministrazione e, possibilmente, permetta di verificare nel tempo se il trattamento viene assunto secondo la prescrizione. Altrettanto importante è mettere i genitori in grado di utilizzare bene il dispositivo scelto dallo specialista. Nell’adolescente si può sviluppare un rifiuto della cura, perché essa viene vista come il risultato di una scelta fatta dai genitori e che gli è stata imposta quando lui era un bambino.

Ottenere un’aderenza soddisfacente a cure croniche continuative in bambini e in adolescenti non è facile, ma, se esse sono indispensabili, non ci si può permettere di fallire. Le soluzioni illustrate in questa intervista possono aiutare a ottimizzare la gestione delle cure con ormone della crescita in pediatria.

Redazione Fondazione Serono

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.