Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Come viene posta la diagnosi

Come viene posta la diagnosi

Gli adulti affetti da carenza di GH tendono ad avere un aumento della massa grassa (insieme del grasso depositato nell'organismo) e una diminuzione della massa magra (costituita da tutti i tessuti e organi, escluso il tessuto adiposo) e, spesso, una scarsa energia e qualità  di vita.

Potrebbe interessarti anche…

Per diagnosticare una carenza di GH ci si avvale di alcuni dosaggi ormonali, ma bisogna considerare che anche la migliore metodica disponibile non garantisce una precisione assoluta. Per questa ragione, è raccomandabile che la diagnosi si basi sull'esecuzione di più valutazioni e sull'analisi di altri fattori, come le possibili cause di malattia.

Il test di intolleranza insulinica e il test con GHRH (Growth hormone releasing hormone- ormone che controlla il rilascio dell'ormone della crescita) +arginina (aminoacido essenziale, che sembra intervenire nella sintesi di GH) hanno una sensibilità  e specificità  sufficienti per porre la diagnosi di carenza di GH. Il primo consiste nel prelievo di alcuni campioni di sangue prima e dopo la somministrazione di insulina per via endovenosa. Lo scopo è determinare i livelli nel sangue di alcune sostanze (come cortisolo e glucosio), utili per valutare l'attività  dell'ipofisi. Il test con GHRH+arginina consiste nel prelievo di alcuni campioni di sangue prima e dopo la somministrazione di arginina in vena. Serve per verificare la riserva pituitaria di GH.

Vedere anche in Carenza dell'ormone della crescita in età adulta