Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

“Up & Down”, Paolo Ruffini a teatro insieme a una compagnia di attori con la sindrome di Down

Notizia|timepubblicato il
“Up & Down”, Paolo Ruffini a teatro insieme a una compagnia di attori con la sindrome di Down

Paolo Ruffini porta a teatro uno show differente: “Up & Down”, spettacolo realizzato insieme a cinque attori con la sindrome di Down e uno autistico.

Potrebbe interessarti anche…

L’attore, reduce dall’esperienza del documentario “Resilienza”, ha specificato subito che fra lui e gli altri attori sul palco non c’è nessuna differenza: “Questo spettacolo porta sul palco emozione, libertà, disabilità, è un one man show sulle abilità e le capacità. In ogni momento ci sarà un sabotaggio da parte di ognuno di loro, è uno spettacolo a quadri con attori con diverse discipline e azioni umane che sono migliori di noi. Anzi… siamo tutti livornesi”.

A presentare “Up & Down”, insieme all’attore comico, tre star della compagnia: David Raspi, Andrea Lo Schiavo (il fratello gemello di Ruffini) e Federico Parlanti, che fanno parte della Compagnia Mayor von Frinzius, fondata a Livorno nel 1997 da Lamberto Giannini, regista dello spettacolo.

“Questo spettacolo ha un’anomalia, non è replicabile, perché si fonda sull’amore e sull’atmosfera in sala. Frequento persone con la sindrome di Down e sono molto più “up” di altre, c’è una disabilità legata alla felicità e non vuole acuire i problemi. Hanno la certezza che esistono le cose belle. Ho bisogno di fare questo spettacolo perché devo fare cose che abbiano senso, oggi si confonde il social con il sociale, questo è però uno spettacolo vero”, così Paolo Ruffini ha presentato “Up & Down”.

Realizzato dalla Tiziana Rocca Production, “Up & Down” diventerà in futuro anche un docufilm che racconterà il dietro le quinte di uno show teatrale unico.

“La Compagnia Mayor von Frinzius è attiva in Toscana da più di 20 anni e quando ho visto il loro spettacolo per la prima volta, ho pensato di fare uno show con loro. La compagnia ha più di 80 attori e per molti ragazzi è l’occasione per fare laboratori teatrali”, ha spiegato Ruffini.

L’attore ha portato con sé una piccola parte della compagnia -“ho portato gli attori che si potevano muovere” - e aveva già lavorato con alcuni dei membri della von Frinzius nel suo show “Un grande abbraccio Up”.

Dopo l’unica tappa romana, (il 19 marzo al Teatro Sistina), “Up & Down” girerà l’Italia: il 26 marzo sarà a Milano, il 22 marzo ad Altopascio (Lucca), il 24 marzo a Pisa, il 25 a Montecatini Terme (Pistoia), il 26 marzo al Teatro Nazionale di Milano, il 4 aprile a San Giovanni Valdarno (Arezzo), il 7 aprile a Gallarate (Varese), l’8 aprile Codogno (Lodi), il 14 aprile a Pavia e il 28 ad Assisi.

La Compagnia e l’attore stanno lavorando allo spettacolo da tre anni: “I testi sono stati scritti un po’ da me e un po’ da Lamberto e si tratta di parti attoriali e improvvisate. Non si sa quanto dura, un’ora e mezza o due ore, dipende da come rispondono gli attori sul palco”.

Anche tre dei giovani attori hanno presentato “Up & Down”: Federico Parlanti ammette che da quando è diventato attore ha avuto più facilità a trovare una fidanzata, mentre sono ancora single David Raspi e Andrea Lo Schiavo. David è l’unico attore a non avere la “sindrome di Up” e ha cantato “Nessun dorma”, mentre Andrea Lo Schiavo fa una perfetta imitazione di Adriano Celentano.

“C’è una forma di resistenza nel vedere questo spettacolo, non si è tristi. Non è militante, ma è uno spettacolo diverso. Da anni volevo debuttare in questo teatro (il Sistina, ndr) e lo faccio con questo spettacolo che è hard pop”, conclude Paolo Ruffini.

Questo e altro vi attende nello show unico “Up & Down”, il prossimo 19 marzo al Teatro Sistina.

Chiara Laganà