Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Le spiagge accessibili del Lazio

Speciale |time pubblicato il
Le spiagge accessibili del Lazio

Le spiagge accessibili non sono solo un posto per prendere il sole e magari farsi il bagno. Sono luoghi d’incontro, di comunità, di aggregazione e di integrazione dove si trova personale professionale con una grande voglia di aiutare e di far passare una giornata di relax agli ospiti.

Potrebbe interessarti anche…

La Fondazione Cesare Serono ha voluto vedere di persona le storie dietro alcune delle spiagge accessibili del Lazio. Abbiamo trovato molte reali, tutte diverse tra loro, ma con un comune denominatore: la voglia di creare comunità.

A Montalto di Castro si trova lo stabilimento Tutti al mare, nato nel 2013 a seguito di un bando comunale vinto dall’Associazione Tutti Dentro. Passerella, piazzole per facilitare lo spostamento della carrozzina, parcheggi per disabili, carrozzine J.O.B., bagni accessibili e spogliatoi a disposizione degli ospiti. Un grande aiuto è stato dato dal comune, che punta molto sull’accessibilità.

 

 

A Lido di Tarquinia l’Associazione Volontari Assistenza Disabili (AVAD) offre al disabile e ai suoi familiari un luogo dove andare al mare. Aiutati dalla Provincia di Viterbo che ha dato ad AVAD una struttura in comodato d’uso gratuito, il Progetto Tutti al Mare mette a disposizione degli ospiti una passerella, carrozzine J.O.B., aree di ristoro e bagni accessibili, tutto totalmente gratuito.

 

 

Lo stabilimento di Focene è gestito dall’Associazione Opera San Luigi Gonzaga. La spiaggia La Madonnina, nata nel 2011, dispone di una passerella, carrozzine J.O.B., strutture mediche con due medici, bagnini formati presso la Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, bagni accessibili, un bar e tanti volontari che danno una mano. Tutto il ricavato viene re-investito nella struttura.

 

 

Anzio non è da meno malgrado le mille difficoltà. La Girandola Beach è gestita da due Associazioni – La Grande Quercia e Adamo Eventi – che hanno vinto un bando. Non percepiscono nessun finanziamento né dalla Asl (il gestore della spiaggia) né dal comune. Lo stabilimento dispone di una passerella, carrozzine J.O.B., un’area di ristoro, spogliatoi e bagni accessibili. Molti i turisti, anche dall’estero.

 

A San Felice Circeo siamo andati a trovare lo stabilimento Voglia di mare del Centro Ferie Salvatore. Il Centro, nato 40 anni fa, dispone di 40 camere tutte accessibili. La spiaggia, vicino al centro, è accessibile in ogni sua parte con passerelle che collegano tutte le postazioni e con lettini stabilizzati alzati all’altezza delle sedie a rotelle. Oltre alle passerelle ci sono carrozzine J.O.B., un bar, bagni e spogliatoi accessibili. Lo stabilimento è aperto da Marzo ad Ottobre e sono tantissimi i turisti che ne usufruiscono specialmente in bassa stagione.

 


Per maggiori informazioni sugli stabilimenti potete andare a questo link.

Simon Basten

Video: Marco Marcotulli