Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Simona Atzori: quando la diversità diventa ricchezza

Notizia |time pubblicato il
Simona Atzori: quando la diversità diventa ricchezza

Vedere Simona Atzori ballare e dipingere è qualcosa di magico. Come è possibile che una persona priva di braccia sin dalla nascita riesca a fare tutto questo? Abbiamo avuto il privilegio di vederla e lei ci ha gentilmente raccontato la sua storia.

Potrebbe interessarti anche…

“La mia storia inizia il giorno della mia nascita quando in qualche modo ho scelto di venire al mondo in maniera un po’ particolare”, ci racconta Simona. “Mi mancano le braccia ma sin da piccola grazie alla mia famiglia ho scoperto che avevo tutto ciò che mi serviva per rendere la mia vita bella e con il valore che volevo dare io”.

Per Simona la sua disabilità è la sua ricchezza. “Ho scoperto di avere due piedi che fanno anche da mani, ed è sempre una questione di prospettiva. Abbiamo compreso che la nostra prospettiva doveva cambiare, doveva essere in qualche modo nostra, ed in quanto nostra, diversa. Diversa come tutti quanti noi siamo diversi l’uno dall’altro. E questa diversità è diventata la nostra ricchezza”.

“La danza e la pittura mi hanno sempre permesso, da quando sono bambina, di raccontarmi, di raccontare questo mio mondo fatto di piccole cose ma che, amate e coltivate nel modo giusto, potevano diventare grandi. Da protagonista involontaria della mia vita, ho scelto di diventare protagonista della mia vita. Ho scelto di far sì che queste arti potessero raccontarmi, non la storia di una mancanza, ma una storia di una grande pienezza, che è quella che abbiamo tutti noi.”

“Ognuno di noi ha i suoi strumenti e con i suoi strumenti cerca di fare il meglio”.

Grazie Simona.

Simon Basten
Video: Marco Marcotulli