MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Sclerosi Multipla: novità per le agevolazioni fiscali sulle auto riservate alle persone con disabilità 

Notizia

PUBBLICATO

Sclerosi Multipla: novità per le agevolazioni fiscali sulle auto riservate alle persone con disabilità 

La Circolare dell'Agenzia delle Entrate 21/E del 23/04/2010 introduce alcune novità  per le agevolazioni fiscali sulle auto riservate alle persone con disabilità . Queste novità  riguardano anche le disabilità  provocate dalla sclerosi multipla.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Le agevolazioni per le auto previste dalla normativa consistono in: Iva agevolata al 4% per acquisto o adattamento dell'auto; detrazione Irpef del 19%per acquisto, adattamento e lavori di riparazione straordinaria sull'auto; esenzione permanente dal pagamento del bollo; esenzione dal pagamento dell'imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà (IPT).

Le novità  introdotte dalla Circolare riguardano i disabili con grave limitazione nella capacità  di deambulare, per i quali, però, l'adattamento del veicolo non è condizione necessaria per poter accedere alle agevolazioni. Prima dell'approvazione della Circolare, questi disabili, per beneficiare delle agevolazioni previste dalla normativa, dovevano presentare il certificato di handicap grave (art. 3 comma 3 della L.104) con indicazione della grave limitazione alla deambulazione. Ora, in alternativa, potranno presentare anche ilverbale di invalidità , a patto che in esso siano indicati: la dizione"invalido con totale e permanente inabilità  lavorativa con impossibilità  a deambulare in modo autonomo o senza l'aiuto di un accompagnatore" (si tratta della dicitura in relazione alla quale viene concessa anche l'indennità  di accompagnamento per problemi motori) e il riferimento esplicito alla gravità  della patologia. Quindi, i soggetti che sono in possesso del verbale in cui viene riconosciuto l'accompagnamento con la dicitura suddetta, non dovranno richiedere e presentare il certificato di handicap grave (la 104) ai fini del beneficio. Questa novità  non riguarda, però, l'esenzione dal pagamento di bollo e dalle imposte di trascrizione sui passaggi di proprietà : in questi casi sarà  necessario presentare la 104 per ottenere il beneficio. Ecco perché, su tali agevolazioni, l'una disciplinata a livello regionale e l'altra a livello provinciale, l'AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) auspica che vengano emanati provvedimenti analoghi.

Redazione Fondazione Cesare Serono

Fonte : Agenzia dell'Entrate