Lussemburgo è la città più accessibile d’Europa

Notizia |
Fact checked
Lussemburgo è la città più accessibile d’Europa

La Città di Lussemburgo ha vinto l’Access City Award 2022, il premio assegnato alle città dell’Unione Europea con più di 50mila abitanti che promuovono maggiori attività e progetti accessibili per le persone con disabilità. 

Potrebbe interessarti anche…

Quest’anno, per la 12esima edizione del premio ci sono state 40 candidature.  La Città di Lussemburgo, che ha partecipato in ognuna delle 11 edizioni precedenti e aveva già ricevuto una menzione speciale nel 2015 e un terzo posto nel 2016, succede a Jönköping (Svezia) nell’albo d’oro. Al secondo posto Helsinki e al terzo Barcellona.

La Città di Lussemburgo ha fatto dell’accessibilità il perno della sua politica grazie ad un approccio Design per tutti che ha reso la città più inclusiva. “Immaginate di voler prender un autobus ma che non potete salirci. O che vostro figlio non può giocare con altri bambini perché il parco giochi non è accessibile. L’accessibilità fa la differenza nella vita quotidiana, ecco perché premiamo città che sono accessibili e inclusive”, ha detto il Commissario Europeo per l’uguaglianza Helena Dalli.

Hanno avuto una menzione speciale Porto (Portogallo), per lo straordinario lavoro nel migliorare le proprie stazioni ferroviarie e metropolitane nell’anno europeo delle ferrovie, Palma (Spagna), per aver reso accessibile gli ambienti fisici e le aree naturali per un turismo più inclusivo, e Lueven (Belgio), per gli sforzi nel campo dell’integrazione digitale.

Hanno avuto una menzione speciale Porto (Portogallo), per lo straordinario lavoro nel migliorare le proprie stazioni ferroviarie e metropolitane nell’anno europeo delle ferrovie, Palma (Spagna), per aver reso accessibile gli ambienti fisici e le aree naturali per un turismo più inclusivo, e Leuven (Belgio), per gli sforzi nel campo dell’integrazione digitale.

L’albo d’oro del Premio 

  • 2010-11 Avila (Spagna) 
  • 2011-12 Salisburgo (Austria) 
  • 2012-13 Berlino (Germania) 
  • 2013-14 Goteburg (Svezia) 
  • 2015 Boras (Svezia) 
  • 2016 Milano (Italia) 
  • 2017 Chester (Gran Bretagna) – Menzione speciale per Alessandria 
  • 2018 Lione (Francia) 
  • 2019 Breda (Olanda) – Premio Speciale a Monteverde 
  • 2020 Varsavia (Polonia) 
  • 2021 Jönköping (Svezia) – Menzione speciale per Firenze 
  • 2022 Lussemburgo

Medagliere

PaesePrimo PostoSecondo PostoTerzo PostoMenzioni e premi speciali
Svezia3 22
Germania14 1
Spagna1319
Francia1313
Polonia1132
Paesi Bassi11  
Lussemburgo1 11
Italia1  3
Gran Bretagna1  2
Austria1   
Finlandia 3 1
Slovenia 111
Lettonia  1 
Ungheria   3
Danimarca   2
Grecia   2
Irlanda   2
Portogallo   2
Belgio   1
Estonia   1
Repubblica Ceca   1

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.