MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

La persona con disabilità deve poter scegliere dove andare in vacanza

Intervista

PUBBLICATO

La persona con disabilità deve poter scegliere dove andare in vacanza

“Spesso penso che la disabilità viene vista come il simbolo: un’identità astratta su una sedia a rotelle. Ma dietro quel simbolo c’è un essere umano che ha le sue esigenze”. La Fondazione Cesare Serono ha intervistato Fabiana Gianni, Segretario Nazionale della Fondazione Villa Point – Onlus e Blogger come attivista sui diritti dei disabili per Il Fatto Quotidiano, che ci ha parlato delle problematiche legate alle vacanze quando si ha in famiglia una persona con disabilità.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

In particolare:

  • L’organizzazione delle vacanze estive per una famiglia con un disabile è sempre problematico ed in caso di famiglia numerosa, l’organizzazione è ancora più complessa.
  • Un esempio sono le spiagge: sul litorale romano molti stabilimenti dicono che sono accessibili, ma, in verità lo sono poco.
  • Lo stabilimento Cleopatra a Torvaianica è stata una bellissima sorpresa: un esempio di integrazione.
  • Il problema trasporti: camper, posti in aereo, transfer dagli aeroporti o dalla stazione dei treni.
  • Spesso il soggiorno si accorcia per via del problema letto.
  • Quali sono i parametri usati per misurare la disabilità? Le normative in materia sono poco elastiche e non tengono conto delle singole necessità.
  • Malgrado tutto esiste una nicchia di mercato dedicato alle vacanze per disabili, ma purtroppo sono soluzioni semi ospedalizzate, chiuse, poco inclini all’integrazione ed al divertimento.
  • Quando c’è un disabile in famiglia soffrono molto anche i fratelli e le sorelle, perché diventano disabili indiretti.
  • Ma tutto questo va affrontato con il sorriso. La nostra società non è cattiva, e solo fortemente impreparata.

Prima parte dell'intervista

Seconda parte

Terza parte

Redazione Fondazione Cesare Serono